Mostra Museo di Pangea. Le sculture di civiltà immaginarie di Marco Barina - Fontanellato

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 28/03/2018 Aggiornato il 10/06/2018

La mostra primaverile del Labirinto della Masone è intitolata a Pangea, il supercontinente che 180 milioni di anni fa si spezzò, generando i continenti Laurasia e Gondwana, progenitori diretti di Africa, Asia, Europa, Oceania, Antartide. Oggi, in un mondo dove distanze e separazioni sono in via di abolizione, Pangea è un fantasma psichico che riemerge. Il Museo di Pangea accoglie i manufatti di popolazioni immaginarie, una settantina di pezzi tra idoli, pali totemici, feticci, maschere, urne cinerarie, realizzati negli ultimi dieci anni da Marco Barina (Roma, 1956), artista contemporaneo romano. Per realizzare i suoi lavori Barina ha cercato al mercato delle pulci di Porta Portese e in altri mercatini e negozi dei rigattieri i pezzi più diversi: ciotole, cucchiai, chiavistelli, zuccheriere, grattugie, scaldini, come se fossero i frantumi di un Pantheon smembrato, con lo scopo di ricomporlo e di restituirgli potenza ed efficacia. La mostra è a cura della Fondazione Franco Maria Ricci.

Dal al
Fontanellato (PR)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Labirinto della Masone, Strada Masone 121
Telefono: 0521/827081; Sito: www.labirintodifrancomariaricci.it
Orari di apertura: 10,30-19. Martedì chiuso
Costo: 18 euro, incluso l'ingresso al Labirinto della Masone
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com