Mostra Il mondo che non c’era. L’arte precolombiana nella collezione Ligabue - Rovereto

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 26/10/2016 Aggiornato il 26/10/2016

I capolavori della Collezione Ligabue accompagnano in un grande viaggio nelle civiltà precolombiane: vita, costumi e cosmogonie delle culture Meso e Sudamericane prima di Colombo vengono raccontati da 200 opere d'arte, espressione delle grandi civiltà della cosiddetta Mesoamerica (gran parte del Messico, Guatemala, Belize, una parte dell’Honduras e del Salvador) e il territorio di Panama. Dagli Olmechi ai Maya, dagli Aztechi ai Coclé. La mostra racconta le Ande (Colombia, Ecuador, Perù e Bolivia, fino a Cile e Argentina), dalla cultura Chavin, a Tiahuanaco e Moche, fino agli Inca. Attraverso le opere d'arte si  arriva a scoprire le società, i miti, le divinità, i giochi, le scritture, le capacità tecniche e artistiche di quei popoli. A quasi due anni dalla sua scomparsa, questa esposizione vuole essere anche un omaggio alla figura di Giancarlo Ligabue (1931- 2015) - paleontologo, studioso di archeologia e antropologia, esploratore, imprenditore illuminato, appassionato collezionista - da parte del figlio Inti che, con la  “Fondazione Giancarlo Ligabue” da lui creata, continua l’impegno nell’attività culturale, nella ricerca scientifica e nella divulgazione, dopo l’esperienza del Centro Studi e Ricerche fondato oltre 40 anni fa dal padre.

Dall' al
Rovereto (TN)
Regione: Trentino Alto Adige
Luogo: Palazzo Alberti Poja, corso Angelo Bettini 41
Telefono: 0464/452800; Sito: www.ilmondochenoncera.it
Orari di apertura: 9-12; 15-18. Lunedì chiuso
Costo: 5 euro; ridotto 3 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com