Mostra Mishka Henner. La tua unica possibilità di sopravvivere è partire con noi - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 31/08/2019 Aggiornato il 31/08/2019
Dal al
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Galleria Bianconi, via Lecco 20
Telefono: 02/22228336
Orari di apertura: 10,30-13; 14,30-18,30 da lunedì a venerdì; sabato su appuntamento. Domenica chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: https://galleriabianconi.com/
Organizzatore: Galleria Bianconi
Note:
Mishka Henner (Bruxelles, Belgio, 1975) fa parte di una nuova generazione di artisti che stanno ridefinendo il ruolo della fotografia nell’era digitale; la maggior parte del suo lavoro riguarda il mondo digitale e si concentra su alcuni soggetti chiave del mondo culturale e geo-politico.

La mostra presenta una serie di lavori che illustrano degli eventi estremi, delle vere e proprie apocalissi sia provocate dall'uomo che come conseguenza della rabbia di Dio.

Il titolo della mostra è tratto da una frase ripetuta nel 1999 da Marshall Applewhite, leader di una setta americana, che in un video invitava i suoi seguaci al suicidio di massa. Heaven's Gate, il primo culto su internet al mondo, professava infatti che presto la terra sarebbe stata cancellata e che il suicidio fosse l'unico modo per assicurare la salvezza delle anime. Il gruppo riteneva che un'astronave aliena si nascondesse nella coda della cometa Hale-Bopp, in attesa di trasportare i membri della setta verso la salvezza ultima.

Tra le questioni che affascinano Henner ci sono le infrastrutture energetiche e le energie rinnovabili: la ricerca su queste industrie continua con la presentazione di Solar Collector (2018) e Evaporation Ponds (2019).
Nel contesto degli altri lavori in mostra, Henner descrive Solar Collector e Evaporation Ponds come "rappresentanti un'interfaccia tra l'industria e il cielo. Nel primo caso, le linee geometriche ipnotiche dei pannelli solari raccolgono la luce solare e la trasformano in energia che alimenta la nostra fondamentale infrastruttura. Nell’ultimo, gli stagni di evaporazione dorata e fluorescente delle centrali elettriche a gas naturale restituiscono l'acqua trasformata al sole".

Chiude la mostra Landfall (2018,) quindici dischi in vinile con l’immagine di uragani passati con registrazioni audio di testimoni oculari, inseguitori di uragani, meteorologi e degli stessi uragani. Ogni anno, l'Organizzazione meteorologica mondiale definisce in anticipo i nomi degli imminenti uragani; per gli uragani atlantici, una lista di nomi maschili e femminili viene utilizzata in una rotazione di sei anni. Quando una tempesta è così mortale che il riutilizzo del suo nome per un altro uragano sarebbe inappropriato, il nome è ritirato per non essere più utilizzato.




Mishka Henner. La tua unica possibilità di sopravvivere è partire con noi
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com