Mostra Milano Open Portrait - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 13/06/2017 Aggiornato il 13/06/2017

Una Camera Oscura a grandezza umana viene installata in piazza Alvar Aalto a Milano: è un progetto, a metà tra fotografia di paesaggio, design e arte pubblica, pensato come evento ponte tra le due manifestazioni Milano PhotoWeek e Milano Arch Week e intende promuovere un’esperienza interattiva intorno all’immagine della città. Milano Open Portrait è un progetto a cura di Antonio Ottomanelli, artista che ha trovato nella fotografia lo strumento per indagare il territorio non tanto come paesaggio, ma come specchio di dinamiche sociali e di tensioni geopolitiche. Inquadrando uno scorcio di Porta Nuova, il dispositivo realizzerà un ritratto monumentale e in movimento di quell’area e della sua vita quotidiana. Il progetto rientra nella Porta Nuova Smart Community promossa dalla Fondazione Riccardo Catella, con il patrocinio del Comune di Milano, del Politecnico e della Triennale con l’obiettivo di offrire alla comunità l’opportunità di partecipare attivamente a progetti culturali, laboratori didattici e ricreativi, iniziative per il verde urbano e gli spazi pubblici di Porta Nuova.

Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Lombardia
Luogo: Piazza Alvar Aalto, Porta Nuova
Telefono: 02/45475195; Sito: www.fondazionericcardocatella.org
Orari di apertura: 24 ore su 24
Costo: Ingresso libero
Milano Open Portrait
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com