Mostra Milano e la Mala. Storia criminale della città dalla rapina di via Osoppo a Vallanzasca - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 04/12/2017 Aggiornato il 04/12/2017

Un'esposizione che propone la storia della criminalità a Milano tra la fine degli anni Quaranta e la metà degli anni Ottanta attraverso 140 immagini d'epoca, video, documenti, reperti, periodici e quotidiani. Il percorso della mostra, ordinato cronologicamente, inizia dalla fine della seconda guerra mondiale e passa attraverso la famosa rapina di via Osoppo del 1958, definita "il colpo del secolo": l’assalto di sette uomini a un portavalori che si impossessò di un bottino di oltre 614 milioni di lire senza neppure sparare un colpo. Questa rapina segnò la fine di questo tipo di malavita lasciando il campo, nel ventennio 1960-1980 a una nuova forma criminale strutturata in gruppi omogenei – anche di stampo mafioso – diretta al controllo del gioco d'azzardo, della prostituzione e, infine, del traffico degli stupefacenti. A fare da sfondo a queste imprese c’è una metropoli come Milano che, a seguito del boom economico, si modifica in maniera profonda. La Milano della Mala è una città che vive anche di notte nelle bische, nei night club, nei circoli privati.

Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Lombardia
Luogo: Palazzo Morando, via Sant'Andrea 6
Telefono: 02/88465735; Sito: www.mostramalamilano.it
Orari di apertura: 10-20; giovedì 10-22,30. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com