Mostra Metlicovitz. L’arte del desiderio. Manifesti di un pioniere della pubblicità - Trieste

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 21/01/2019 Aggiornato il 21/01/2019
Dal al
Trieste (TS)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Friuli Venezia Giulia
Luogo: Civico Museo Revoltella, via Diaz 27; Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, via Rossini 4
Telefono: 040/6754350
Orari di apertura: Museo Revoltella 9-19. Martedì chiuso. Civico Museo Teatrale "Carlo Schmidl" 10-17 tutti i giorni
Costo: 8 euro; ridotto 5 euro, ingresso ai due musei sedi della mostra
Dove acquistare: www.museorevoltella.it
Sito web: www.museorevoltella.it; www.museoschmidl.it
Organizzatore: Comune di Trieste, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali - Polo Museale del Veneto - Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso, Regione Friuli Venezia Giulia
Note:
A Leopoldo Metlicovitz, uno dei maestri assoluti del cartellonismo italiano, la città di Trieste dedica, nel 150° anniversario della nascita, la prima grande retrospettiva monografica, allestita in due sedi, al Civico Museo Revoltella e al Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”. Nella grande monografica rivive l'intero arco della produzione dell'artista. Le opere esposte, 73 manifesti (alcuni di dimensioni “giganti”), tre dipinti e una ricca selezione di "grafica minore" (cartoline, copertine di riviste, spartiti musicali), sono organizzate in otto sezioni espositive, sette delle quali ospitate presso il Civico Museo Revoltella e una sezione dedicata ai manifesti teatrali per opere e operette – ospitata nella Sala Attilio Selva al pianterreno di Palazzo Gopcevich, sede del Civico Museo Teatrale "Carlo Schmidl".
La rassegna è curata dallo storico dell’arte e scrittore Roberto Curci e diretta da Laura Carlini Fanfogna, direttrice del Servizio Musei e Biblioteche, e da Marta Mazza, direttrice del Museo Nazionale Collezione Salce.
La mostra è promossa e realizzata dal Comune di Trieste - Assessorato alla Cultura, Sport e Giovani - Area Scuola, Educazione, Cultura e Sport - Servizio Musei e Biblioteche in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali - Polo Museale del Veneto - Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso e con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com