Mostra Mercanteinfiera  - Parma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 27/09/2020 Aggiornato il 27/09/2020
Dal al
Parma (PR)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Fiere di Parma, viale delle Esposizioni 393/a
Telefono: 0521/9961
Orari di apertura: 10-19
Costo: 12 euro; ridotto 10 euro
Dove acquistare: www.mercanteinfiera.it
Sito web: www.mercantenfera.it
Organizzatore: Ente Fiera di Parma
Note:
La 39ma edizione di Mercanteinfiera, edizione d'autunno, è dedicata all’antiquariato, modernariato e collezionismo, tra componenti d’arredo, opere d’arte, gioielli, mobili, vintage.

La mostra collaterale protagonista di Mercanteinfiera “The Golden Twenties. Vita e moda del decennio de Les Années Folles” porta a rivivere le atmosfere degli anni Venti, tra arte, vintage e design storico.

Accanto a una serie di abiti d'archivio provenienti dal Museo della seta di Como, Clerici Tessuto e Ostinelli Seta, vengono esposti una serie di accessori d'epoca, dai ventagli con le piume di struzzo alle scatoline portacipria ai sautoir (semplici, a sciarpa o impreziositi da nappe di seta)  fino a rarissimi dischi di vinile a 78 giri e grammofoni che, complice la moda del charleston e foxtrot, vivevano proprio in quegli anni la loro grande stagione.

Come emerge dagli oltre 70 pezzi in mostra (pad.4) che costellano il percorso espositivo, le espressioni più originali dello stile Anni Ruggenti furono: l’accorciarsi degli orli che arrivarono a coprire appena il ginocchio e lunghi e tintinnanti sautoir o collane ombelicali come amava chiamarle D'Annunzio per evidenziare il legame sensuale con il corpo delle donne.

La collaterale è curata da Paolo Aquilini, direttore del Museo della Seta di Como e Clara Cappelletti, con la collaborazione della Fondazione Setificio, dell'Associazione Ex Allievi del Setificio e il contributo di Ostinelli Seta, Clerici Tessuto, Bianca Cappello (storica e critica del gioiello) e Samuele Magri (storico dell’arte).

Mentre il settore del design offre al mercato sempre più soluzioni abitative complete e ambienti coordinati, il pezzo unico, quello che ha una storia da raccontare, antica o vintage che sia, è sempre più ricercato.

E poi c'è tutto il modernariato, il design storico-d'autore, quella produzione di mobili e complementi per la casa che va dal secondo Dopoguerra fino agli anni Ottanta e che fa riferimento a designer riconosciuti come “maestri”: Gio Ponti, Franco Albini, Iosa Ghini, Joe Colombo e Vico Magistretti solo per citarne alcuni.

In esposizione nei quattro padiglioni del polo fieristico ci sono anche antichi monetieri in avorio e tartaruga, imponenti specchiere neoclassiche e vasi dell’Ottocento della tradizione trapanese. E ancora troumeau, cristalli baccarat, cavet de liqueur, gioielli e moda vintage.

Mercanteinfiera 
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com