Mostra Massimo Bartolini. On identikit - Parma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 16/02/2020 Aggiornato il 16/02/2020
Dal al
Parma (PR)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: CSAC - Centro Studi e Archivio della Comunicazione, Abbazia di Valserena, strada Viazza di Paradigna 1
Telefono: 0521/903500
Orari di apertura: 15-19; sabato e domenica 10-19. Lunedì e martedì chiuso
Costo: 5 euro
Dove acquistare: http://www.csacparma.it/visita/
Sito web: www.csacparma.it
Organizzatore: CSAC - Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma
Note:
Lo CSAC - Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, riapre gli spazi rinnovati e restaurati dell'Abbazia di Valserena con l’installazione di Massimo Bartolini, primo appuntamento del programma di residenze d’artista Through time: integrità e trasformazione dell’opera, realizzato in occasione di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020.

Le opere di Bartolini, spesso pensate a partire da un contesto specifico, un’opera, una collezione vivono in stretto legame con l’ambiente che le ospita.
L’artista interviene sullo spazio modificandolo, interpretandolo e definendolo. In questo caso, Bartolini è stato invitato a confrontarsi con l’Archivio-Museo dello CSAC di Parma, che conserva oltre 12 milioni di materiali originali della comunicazione visiva, della ricerca artistica e progettuale italiana a partire dai primi decenni del XX secolo.

Un patrimonio preziosissimo su cui l’artista ha lavorato interpretando i suoi elementi come fossero note musicali: se accostati gli uni agli altri, fanno intravedere qualcosa di diverso rispetto a quando sono considerati isolatamente.

Nel corso della sua residenza allo CSAC, Bartolini si è focalizzato in particolare sulle opere di grandi maestri come Luigi Ghirri e Luciano Fabro, presenti nelle collezioni.

Massimo Bartolini. On identikit
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com