Mostra Mario Sironi. Dal Futurismo al Classicismo 1913-1924 - Pordenone

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 25/08/2018 Aggiornato il 25/08/2018

La mostra intende approfondire attraverso l'esposizione di duecento opere una fase importante dell'evoluzione stilistica di Mario Sironi (1885-1961), pittore, illustratore, grafico, scultore, decoratore, scenografo, tra le figure più originali del secolo scorso. L'esposizione, curata da Fabio Benzi, focalizza l'attenzione su un decennio dell'attività di Sironi, quello che va dal 1913 al 1924, con l'intenzione di analizzare il percorso pittorico dell'artista, che in pochi anni si è confrontato interpretando le principali correnti artistiche europee, con un risultato autonomo e personale di altissima qualità artistica. La mostra spazia dall'adesione all'avanguardia alla crisi del periodo della Grande Guerra, fino alla ricerca di nuovi equilibri che vedranno un lento avvicinamento al ritorno all'"ordine", passando attraverso le sperimentazioni spaziali della Metafisica di de Chirico. L'esposizione può contribuire a far capire meglio il tema della "costruzione della modernità" da parte di uno dei protagonisti della cultura italiana del secolo scorso, mostrando non solo la sua attività pittorica ma anche grafica, illustrativa e teatrale. La mostra, realizzata dal Comune di Pordenone e dall'ERPaC, Ente Regionale per il Patrimonio Culturale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, con l'attiva collaborazione dell'Associazione Mario Sironi, è stata resa possibile grazie alla collaborazione con i maggiori musei italiani come la Galleria Nazionale di Roma, il Guggenheim e Cà Pesaro di Venezia, il Castello di Rivoli, le Gallerie Comunali di Palermo.

Dal al
Pordenone (PN)
Regione: Friuli Venezia Giulia
Luogo: Galleria Harry Bertoia, Palazzo Spelladi, corso Vittorio Emanuele II 60
Telefono: 0434/392935; 392960; Sito: www.comune.pordenone.it/galleriabertoia
Orari di apertura: 15-19; sabato e domenica 10-13; 15-19. Lunedì chiuso
Costo: 8 euro
Mario Sironi. Dal Futurismo al Classicismo 1913-1924
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.