Mostra Mario Bellini a Murano. L’architettura del vetro, il vetro dell’architettura - Murano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 25/09/2018 Aggiornato il 05/12/2018

La mostra è dedicata all'opera in vetro di Mario Bellini, designer e architetto milanese di fama internazionale, al quale si devono alcuni dei più interessanti edifici contemporanei e l'ideazione di molti arredi e oggetti per il nostro abitare quotidiano oltre a prodotti e macchine d’uso comune (uno su tutti il primo personal computer della storia, per Olivetti) che hanno portato nelle case del mondo novità e bellezza.

Dal al
Murano (VE)
Regione: Veneto
Luogo: Museo del Vetro, Fondamenta Marco Giustinian 8
Telefono: 041/2700370
Orari di apertura: 10-17
Costo: 12 euro; ridotto 9,50 euro
Note:
Una grande retrospettiva, forse la prima mostra espressamente focalizzata al suo “ricercar nel vetro”, presenta quasi al completo i suoi progetti vetrari proseguendo in quella linea che vede l’istituzione culturale veneziana impegnata ad affrontare ogni anno un tema monografico dove il vetro ispira e incontra una creatività artistica poliedrica. Un percorso che dal 2015, anno del grande intervento di rimodernamento e ampliamento del museo muranese ad oggi, ha visto focalizzare e celebrare alcuni grandi protagonisti in questo campo: da Luciano Vistosi a Silvia Levenson, da Markku Piri a Rosslynd Piggott, da Dino Martens a Gaetano Pesce, passando naturalmente per le eccellenze del vetro contemporaneo muranese.

La mostra, progettata da Mario Bellini stesso e a cura di Gabriella Belli e Chiara Squarcina, espone su un piano-carena lungo oltre 20 metri tutta la sua produzione di vetri soffiati includendo prototipi di ricerca e sperimentazioni, un ripiano alto mostra i componenti di ricerca per l’architettura, a terra si può seguire le fasi di lavoro che hanno portato alla realizzazione degli audaci tavoli per il living.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.