Mostra Marco Cingolani. Libri dipinti - Bagheria

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 10/02/2022 Aggiornato il 10/02/2022
Dal al
Bagheria (PA)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Sicilia
Luogo: Museo Guttuso, Villa Cattolica, via Rammacca 9
Telefono: 339/6752646
Orari di apertura: 9-17. Lunedì chiuso
Costo: 6 euro; ridotto 4 euro
Dove acquistare: www.museoguttuso.com
Sito web: www.museoguttuso.com; https://comune.bagheria.pa.it/museo-guttuso
Organizzatore: galleria Drago artecontemporanea con il contributo del Comune di Bagheria e dell’assessorato alla Cultura.
Note:
La mostra ospitata al Museo Guttuso - Villa Cattolica è dedicata a Marco Cingolani (Como, 1961).
È lo stesso Marco Cingolani a raccontare come nasce questa mostra: un po’ per caso e un po’ perché lo studio, a Brera, di Marco Cingolani è un luogo incredibile in cui, in mezzo a centinaia, forse migliaia di opere meravigliose, ti può capitare di imbatterti nella sua collezione di animali di plastica, o di riviste d’arte, di pop up o cataloghi d’asta.

Il tutto mentre sei circondato, sovrastato, incuriosito da tanti di quei libri da restare ammutolito. Libri accatastati nelle traballanti librerie, sui tavoli, tra i pennelli o nel bagno. Dice Cingolani che saranno ventimila ma c’è da credere che sia un numero detto a caso, per tranquillizzare lo spettatore con la solidità di un numero qualsiasi.

"I libri che preferisco. - dice l'artista - sono i libri chiusi, appoggiati sul tavolo con la copertina che ti guarda, oppure nella libreria con il dorsino in bella vista, mentre il retro, spesso e purtroppo, è abbandonato al testo e alla spiegazione, insignificante aspetto rispetto all’importanza estetica del libro."

"Non ho letto tutti i libri di cui dipingo le copertine, ma sono sicuro che sono pieni di dialoghi, discorsi, pettegolezzi, incontri segreti e manifesti, innamoramenti e tradimenti, ovvero la simpatica e tragica fiera delle vanità dell’umanità; quindi ho deciso che le mie copertine saranno un omaggio all’incontro e allo scambio, perciò, in mezzo ai colori che sembrano natura o formano spazi, l’umanità dialoga, vende, compra e si presenta: mi chiamo Marco Cingolani”.

Cinque libri dipinti, alla fine della mostra, resteranno nella collezione del Museo Guttuso.
Marco Cingolani. Libri dipinti
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com