Mostra Loredana Galante. La Rivoluzione Gentile - Forlì

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 19/09/2021 Aggiornato il 19/09/2021
Dal al
Forlì (FO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Fondazione Dino Zoli, viale Bologna 288
Telefono: 0543/755770
Orari di apertura: 9,30-12,30 da martedì a venerdì; 9.30-12,30; 16-19 sabato e domenica. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.fondazionedinozoli.com
Organizzatore: Dino Zoli Textile e Fondazione Dino Zoli in collaborazione con Associazione Culturale Arteam
Note:
La mostra di Loredana Galante, vincitrice del “Premio Speciale Dino Zoli Textile” ad Arteam Cup 2019, viene ospitata negli spazi della Fondazione Dino Zoli di Forlì.
L'esposizione nasce dalla residenza d’artista tenutasi nel settembre 2020 presso l’azienda tessile, da sempre attenta all’ambiente, alla cultura e al sociale, in linea con la filosofia di Dino Zoli Group.

Parole chiave: cura, condivisione, allenamento alla gentilezza, responsabilità. Loredana Galante, genovese per nascita ma residente a Milano, ha fatto del proprio cognome un manifesto programmatico, invitando le persone a rivoluzionare la propria quotidianità a partire da piccoli gesti di gentilezza.

Il percorso espositivo si svilupperà a partire dall’installazione site-specific “Come acque versate”, realizzata durante la residenza forlivese. All’interno di una grande piscina, saranno inseriti innumerevoli ritagli di tessuto, gli sfridi di lavorazione di Dino Zoli Textile, lunghi e arrotondati come le onde del mare. Acque nelle quali ci si potrà idealmente immergere per cercare i pensieri raccolti attraverso una call to action e trascritti o ricamati sulle strisce di tessuto.

L’artista aveva chiesto, infatti, nei mesi precedenti, di pensare a una frase, un pensiero, una considerazione, una riflessione, un intento per agire insieme, per scrivere un programma condiviso che, come un’onda di miglioramento, ci aiutasse nella costruzione di un sentire comune, soprattutto dopo il periodo di lockdown e di chiusura verso gli altri.
Sono state coinvolte scuole di ogni ordine e grado, associazioni e cooperative, ma anche singoli individui, che hanno aderito con entusiasmo.

Nel corso della mostra, l’installazione “Come acque versate” sarà arricchita con ulteriori pensieri e riflessioni che potranno essere inviati direttamente all’artista scrivendo a info@loredanagalante.it.
A completamento dell’esposizione, una serie di acrilici su tela che raccontano il mondo di Loredana Galante, frutto di una ricerca ultraventennale, che si avvale di differenti medium e che si inserisce anche nel solco della tradizione della Performance Art.
Verranno, inoltre, esposti alcuni lavori inediti, realizzati appositamente per l’occasione attraverso la tecnica del collage, applicata ai tessuti di Dino Zoli Textile.

La personale, curata da Nadia Stefanel e inserita nel programma “Who’s next”, è stata in parte realizzata grazie al supporto dei numerosi sostenitori che nel 2020 hanno partecipato al crowdfunding lanciato sulla piattaforma Eppela.

Loredana Galante. La Rivoluzione Gentile
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com