Mostra Longobardi. Un popolo che cambia la storia - Pavia

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 24/08/2017 Aggiornato il 05/11/2018

Una mostra che per gli studi scientifici svolti, l'analisi del contesto storico italiano, mediterraneo ed europeo, per i materiali esposti di altissimo livello, quasi totalmente inediti, e per le modalità espositive si può definire "epocale". Una collaborazione internazionale fra i Musei Civici di Pavia, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, è alla base della realizzazione di questo importante evento, punto di arrivo di oltre 15 anni di nuove indagini archeologiche, epigrafiche e storico-politiche su siti e necropoli altomedievali. Con l'appoggio e la collaborazione fattiva del Mibact la mostra, dopo il Castello Visconteo di Pavia, si terrà al MANN di Napoli dal 15 dicembre al 25 marzo 2018 e al Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo da aprile a fine giugno 2018 .  Le opere esposte sono più di 300, i siti e i centri longobardi rappresentati in mostra sono 32, i corredi funerari esposti integralmente 58 e 3 sono le cripte longobarde pavesi, appartenenti a soggetti diversi, aperte per la prima volta al pubblico in un itinerario apposito. Le opere provengono da più di 80 tra musei e enti prestatori e sono oltre 50 gli studiosi coinvolti nelle ricerche. La mostra, curata da Gian Pietro Brogiolo e Federico Marazzi con Ermanno Arslan, Carlo Bertelli, Caterina Giostra, Saverio Lomartire e Fabio Pagano, con la direzione scientifica di Susanna Zatti, Paolo Guglierini e Yuri Piotrovsky, offre una visione complessiva (dalla metà del VI secolo, dalla presenza gotica in Italia, alla fine del I millennio) del ruolo, dell'identità, delle strategie, della cultura e dell'eredità del popolo longobardo che nel 568, guidato da Alboino, varca le Alpi Giulie e inizia la sua espansione in terra italiana, diventata crocevia strategico tra Occidente e Oriente, ponte tra Mediterraneo e Nord Europa.

Dall' al
Pavia (PV)
ATTENZIONE
Le mostre possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è preferibile verificare direttamente con gli organizzatori o sul sito, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Castello Visconteo-Musei Civici, viale XI Febbraio 35
Telefono: 0382/399770; Sito: www.mostralongobardi.it
Orari di apertura: 10-18. Lunedì 10-13 solo su prenotazione per gruppi e scolaresche
Costo: 12 euro; ridotto 8 euro
Longobardi. Un popolo che cambia la storia
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com