Mostra Lo Chat Noir e i Teatri d’Ombre a Parigi. Influenza sull’arte illustrativa fra ‘800 e ‘900 - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 18/07/2017 Aggiornato il 18/07/2017

La mostra intende approfondire in particolare l'influenza che l'arte del Teatro d'Ombre ha avuto sull'arte grafica fra '800 e '900 nella capitale francese. Lo Chat Noir, mitico locale fondato da Rodolphe Salis nel 1881 a Montmartre, è stato un cabaret in bilico fra il licenzioso e l’intellettuale. Frequentato dall’élite della cultura parigina del tempo, da Eric Satie, che suonava nel celebre locale, a Claude Debussy a Emile Zola a Sarah Bernhardt, il luogo è stato anche teatro di risse fra un pubblico molto meno eletto. Nel locale, siamo nella stagione del pre-cinema, venivano presentate proiezioni di ombre cinesi rivisitate da alcuni artisti francesi fra cui Henri Rivière, Adolphe Willette, Caran d’Ache, Louis Morin.  La mostra, a cura di Cesare Nissirio in collaborazione con Maria Grazia Massafra, basata su materiale cartaceo d’epoca di proprietà del Museo Parigino a Roma, raccoglie manifesti provenienti dalla collezione Salis, lanterne magiche, lastre, foto, libri, riviste, litografie, cartoline illustrate, piatti decorati. Si osservano esempi di arte grafica otto-novecentesca che testimoniano l’influenza che gli spettacoli di ombre cinesi hanno avuto su celebri autori di affiches. In esposizione anche stampe di Toulouse-Lautrec, Chéret, Leonce Burret, Sorel, sino ai più tardi manifesti di Gruau per il Lido e il Moulin Rouge.  Nell’ambito della mostra vengono organizzati eventi di vario tipo, come concerti e visite guidate.

Dal all'
Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lazio
Luogo: Musei di Villa Torlonia, Dipendenza della Casina delle Civette, via Nomentana 70
Telefono: 06/0608
Orari di apertura: 9-19. Lunedì chiuso
Costo: 6 euro; ridotto 5 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com