Mostra Liu Bolin. The invisible man - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 28/02/2018 Aggiornato il 28/02/2018

Le opere di Liu Bolin (1973) originario dello Shandong, provincia orientale della Cina, costituiscono una sintesi di diversi linguaggi, tra performance, pittura e fotografia. Attraverso la scelta di un punto di vista e l’immobilità del proprio corpo, che viene dipinto di fronte all’obiettivo, fa riflettere sulle sfide del presente, sospeso tra il peso della storia e gli effetti del progresso. Identità individuale e collettiva, ambiente, flussi migratori, capacità umane, sono alcuni dei temi universali trattati dall’artista. Nel 2017 ha realizzato una serie di scatti tra i marmi dell'Anfiteatro Flavio e le forme barocche della Reggia di Caserta, che sono presentati in anteprima mondiale in questa mostra a Roma, insieme a 70 fotografie frutto di dieci anni di lavoro. Tra gli altri omaggi all’Italia presenti in mostra vi sono gli interni del Teatro alla Scala di Milano, insieme agli autoritratti davanti a Paolina Borghese e tra le rovine di Pompei. Si svolge così lungo il percorso espositivo il racconto del processo di assimilazione tra l’artista e il mondo che lo circonda sotto svariate forme: monumenti, merci o montagne di rifiuti. Una testimonianza silenziosa, ma consapevole, di processi di cui il singolo è soltanto una tessera impercettibile: dalla globalizzazione alla possibilità di uno sviluppo sostenibile che conservi la memoria del passato. La mostra, con il patrocinio della Regione Lazio e Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale e quello della Fondazione Italia Cina, è curata da Raffaele Gavarro ed è prodotta e organizzata da Arthemisia in collaborazione con la Galleria Boxart.

Dal all'
Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Lazio
Luogo: Complesso del Vittoriano, Ala Brasini, via di S. Pietro in Carcere
Telefono: 06/8715111; Sito: www.ilvittoriano.com
Orari di apertura: 9,30-19,30; venerdì e sabato 9,30-22; domenica 9,30-20,30
Costo: 12 euro; ridotto 10 euro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com