Mostra L’eterna musa. L’universo femminile tra ‘800 e ‘900 - Viareggio

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/06/2019 Aggiornato il 09/06/2019
Dal al
Viareggio (LU)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Toscana
Luogo: Centro Matteucci per l'Arte Moderna, via G. D'Annunzio 28
Telefono: 0584/430614
Orari di apertura: 17,30-22; sabato e domenica 10-13; 17,30-22. Dal 3 settembre: 15,30-19,30; sabato e domenica 10-13; 15,30-19,30. Lunedì chiuso
Costo: 8 euro; ridotto 5 euro
Dove acquistare: www.cemamo.it
Sito web: www.cemamo.it
Organizzatore: Fondazione Matteucci
Note:
La Fondazione Matteucci presenta una selezione di tipi femminili che muove dal primo Ottocento e approda al Novecento, con affondi intenzionali e suggestivi nei due dopoguerra, entrambi forieri di grandi mutamenti.
Opere sceltissime, talvolta mai prima esposte, di Fattori e Lega, Induno, Favretto, Casorati e Sironi, tra gli altri.

In questa galleria di donne ritratte o idealizzate, nessuno dei modelli prevalenti manca all'appello, la figura femminile si presenta di quadro in quadro in condizioni mutevoli di status e umore, angelo della famiglia o sirena ammaliatrice, popolana o borghese, lavoratrice o padrona di casa della buona società, lieta o malinconica, operosa o riflessiva.
In esse si riconosce non solo la Musa ispiratrice, ma anche gli infiniti altri prototipi stratificati nell’immaginario culturale dell’Occidente. La purissima Maria Vergine e la peccatrice Maddalena, Lia e Marta simboleggianti la vita attiva con Rachele e Maria allegorie della vita contemplativa, la carnale Venere e la materna Giunone, Salomè la seduttrice e Circe la maga.

La mostra è a cura di Giuliano Matteucci. Con interventi di Cristina Acidini e Camilla Testi.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com