Mostra L’eterna musa. L’universo femminile tra ‘800 e ‘900 - Viareggio

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/06/2019 Aggiornato il 09/06/2019
Dal al
Viareggio (LU)
Regione: Toscana
Luogo: Centro Matteucci per l'Arte Moderna, via G. D'Annunzio 28
Telefono: 0584/430614
Orari di apertura: 17,30-22; sabato e domenica 10-13; 17,30-22. Dal 3 settembre: 15,30-19,30; sabato e domenica 10-13; 15,30-19,30. Lunedì chiuso
Costo: 8 euro; ridotto 5 euro
Note:
La Fondazione Matteucci presenta una selezione di tipi femminili che muove dal primo Ottocento e approda al Novecento, con affondi intenzionali e suggestivi nei due dopoguerra, entrambi forieri di grandi mutamenti.
Opere sceltissime, talvolta mai prima esposte, di Fattori e Lega, Induno, Favretto, Casorati e Sironi, tra gli altri.

In questa galleria di donne ritratte o idealizzate, nessuno dei modelli prevalenti manca all'appello, la figura femminile si presenta di quadro in quadro in condizioni mutevoli di status e umore, angelo della famiglia o sirena ammaliatrice, popolana o borghese, lavoratrice o padrona di casa della buona società, lieta o malinconica, operosa o riflessiva.
In esse si riconosce non solo la Musa ispiratrice, ma anche gli infiniti altri prototipi stratificati nell’immaginario culturale dell’Occidente. La purissima Maria Vergine e la peccatrice Maddalena, Lia e Marta simboleggianti la vita attiva con Rachele e Maria allegorie della vita contemplativa, la carnale Venere e la materna Giunone, Salomè la seduttrice e Circe la maga.

La mostra è a cura di Giuliano Matteucci. Con interventi di Cristina Acidini e Camilla Testi.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com