Mostra Leonardo Ricci architetto. I linguaggi della rappresentazione - Parma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 10/12/2018 Aggiornato il 10/12/2018
Dall' al
Parma (PR)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Emilia Romagna
Luogo: CSAC, Centro Studi Archivio della Comunicazione, Abbazia di Valserena, Strada Viazza di Paradigna 1
Telefono: 0521/607791
Orari di apertura: 15-19; sabato e domenica 10-19. Lunedì chiuso. Martedì chiuso con possibilità di prenotazione per gruppi su appuntamento
Costo: 10 euro; per le riduzioni aggiornate www.csacparma.it/visita
Dove acquistare: www.csacparma.it/visita
Sito web: www.csacparma.it; www.leonardoricci.net
Organizzatore: Comitato nazionale “Ricci100”
Note:
In occasione del centenario della nascita di Leonardo Ricci (1918-1994), e all’interno delle manifestazioni organizzate dal Comitato nazionale “Ricci100”, inaugura la mostra dedicata a Ricci, architetto, pittore, scenografo, urbanista, docente, esponente della ‘scuola fiorentina’ guidata da Giovanni Michelucci. Il suo fare progettuale è legato ad una concezione ‘esistenziale’ dell’architettura, conferendo allo spazio, dinamico, continuo, asimmetrico, il primato assoluto. Lo spazio viene difatti modellato dagli ‘atti di vita’ di chi lo abita e solo in ultimo si concretizza in forma: da qui il rifiuto dell’architetto di forme prestabilite e dettate da un particolare ‘stile’. Lo CSAC di Parma conserva l’archivio di Leonardo Ricci, costituito da 923 materiali progettuali, 173 schizzi, 609 lucidi, 27 radex, 4 radex con interventi, 98 copie, 12 copie con interventi. Attraverso una selezione di 9 progetti realizzati e non realizzati si intende mettere in evidenza le principali caratteristiche legate al metodo progettuale, all’attenzione per alcuni temi di ricerca quali ad esempio l’aggregazione volumetrica, lo spazio centrifugo e fluido, la continuità spaziale, le traslazioni e connessioni.
Leonardo Ricci architetto. I linguaggi della rappresentazione
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com