Mostra L’elica e la luce. Le futuriste. 1912_1944 - Nuoro

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 02/03/2018 Aggiornato il 02/03/2018

Dedicata al futurismo e alle donne, la mostra rintraccia, attraverso più di 100 dipinti, sculture, carte, tessuti, maquette teatrali e oggetti d'arte applicata, le opere di donne che hanno lavorato dagli anni dieci fino agli anni quaranta, firmando i manifesti teorici del futurismo, partecipando alle mostre, sperimentando innovazioni di stile e di materiali in ambiti trasversali come le arti decorative, la scenografia, la fotografia e il cinema, ma anche la danza, la letteratura e il teatro. Figure indipendenti, artiste e intellettuali di primo piano nella ricerca estetica d'inizio secolo. Spiccano artiste totali, non solo la più nota Benedetta, ma anche Marisa Mori, Adele Gloria e il gruppo di coloro che collaborano a “L’Italia futurista”: i campi d’interesse sono vastissimi, dalla scrittura, alla pittura, all’illustrazione, alla ceramica, non esclusi gli studi di metapsichica e l’occultismo, verso cui anche il Manifesto della Scienza futurista mostra attenzione. L'esposizione, curata da Chiara Gatti e Raffaella Resch, presenta opere in arrivo da collezioni pubbliche e private italiane, accostate a documenti, prime edizioni di testi, lettere autografe, fotografie d'epoca, manifesti originali, studi, bozzetti. Lungo il percorso si snoda anche il racconto delle biografie affascinanti di ogni artista, che s’intrecciano con la vita artistica e culturale del periodo (i salotti, le maggiori mostre nazionali, le riviste, i teatri) ma si ambientano anche sullo sfondo di un paese eccitato dal progresso e al tempo stesso ferito dal conflitto.

Dal al
Nuoro (NU)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Sardegna
Luogo: Museo MAN, via Sebastiano Satta 27
Telefono: 0784/252110; Sito: www.museoman.it
Orari di apertura: 10-13; 15-19. Lunedì chiuso
Costo: 5 euro; ridotto 3 euro
L’elica e la luce. Le futuriste. 1912_1944
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com