Mostra Le Cattedrali dell’Energia. Architettura, industria e paesaggio nelle immagini di Francesco Radino e degli Archivi Storici Aem - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 10/10/2016 Aggiornato il 10/10/2016

La grande mostra fotografica offre un’ampia panoramica sui luoghi e sulle architetture che - tra passato e presente, da nord a sud Italia - rappresentano le strutture dell’impresa legate all’energia dal 1910 ad oggi. L’esposizione, curata da Francesco Radino e Fabrizio Trisoglio, si articola in due sezioni che creano uno stretto dialogo fra loro. La prima, un'inedita campagna fotografica a colori, realizzata da Francesco Radino nel 2016, ripercorre gli edifici simbolo dell’impresa, le nuove architetture del Gruppo A2A e i suoi territori, dalle centrali valtellinesi al Friuli, dai termovalorizzatori lombardi agli splendidi invasi della Calabria. La seconda, dal taglio storico, propone una selezione di scatti fotografici in bianco e nero, appartenenti al patrimonio fotografico conservato negli Archivi Storici Aem. Le immagini della prima metà del Novecento ritraggono i luoghi storici di Aem: imponenti centrali, officine, ricevitrici e monumenti elettrici dislocati nella città di Milano, a Cassano d’Adda e in Valtellina, realizzate da Vincenzo Aragozzini, Guglielmo Chiolini, Antonio Paoletti, Gianni Moreschi e altri.

Dal al
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Casa dell'Energia e dell'Ambiente, piazza Po 3
Telefono: 02/77203935; Sito: www.fondazioneaem.it
Orari di apertura: 9 - 17,30. Sabato e domenica chiuso
Costo: Ingresso libero
Le Cattedrali dell’Energia. Architettura, industria e paesaggio nelle immagini di Francesco Radino e degli Archivi Storici Aem
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com