Mostra Landscape Festival 2021 – XI edizione - Bergamo

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 15/07/2021 Aggiornato il 15/07/2021
Dal al
Bergamo (BG)
ATTENZIONE
Le mostre possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è preferibile verificare direttamente con gli organizzatori o sul sito, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Piazza Vecchia, Città Alta, portici Biblioteca Angelo Maj, piazza Mascheroni, Lavatoio
Telefono: 035/0388031 Associazione Culturale Arketipos
Orari di apertura: 24 ore su 24
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: #landscapefestival2021; imaestridelpaesaggio.it
Organizzatore: Arketipos e Comune di Bergamo
Note:
Landscape Festival 2021 inaugura il secondo decennio con un nuovo protagonista, Nigel Dunnett, un nuovo e importante tema, From Nature to Nature, una ancor maggiore sensibilità a favore del paesaggio, rispetto per la natura.

L’undicesima edizione vede la partecipazione straordinaria di Nigel Dunnett, professore di Planting Design e Urban Horticulture presso il Dipartimento di Architettura del Paesaggio dell'Università di Sheffield, una delle voci più autorevoli a livello mondiale per approcci innovativi ed ecologici nella progettazione del verde e due importanti novità realizzate grazie al paesaggista ospite: una mostra dedicata al suo percorso
professionale e un progetto di riqualificazione green che Dunnett dedicherà a uno spazio in città, opera
che sarà realizzata nel corso dell’anno come permanente.

From Nature to Nature (a journey in the city of the future) è il tema della nuova edizione del Festival di
Bergamo, un tema importante e ambizioso, dove per “city” si intende certamente il contesto urbano
ma, in modo più ampio, tutte le città possibili, ogni centro di aggregazione, dai villaggi alle metropoli.
Le parole chiave per questo impegno sono: ecologia, funzionalità e bellezza, integrazione armoniosa tra
natura e intervento umano, concetti tanto fondamentali quanto non più rinviabili.

Le azioni necessarie: amare, onorare, apportare, studiare, custodire e non più distruggere, convivere.
E ancora: attingere senza intaccare, occuparsi del clima, salvaguardare le specie, ripristinare le varietà,
rifertilizzare, riattivare il ciclo verde nelle terre aride, invertire la tendenza del processo
d'inquinamento. Rispettare la natura vuol dire anche e soprattutto costruire un futuro, agendo sul
presente.

. Green Square: rivisitazione green di Piazza Vecchia, fulcro del festival dal 2011, è affidata alla visione
del paesaggista inglese Nigel Dunnett.

. Nigel Dunnett’s Exhibition per la prima volta viene allestita una mostra dedicata al progettista ospite
presso l’Ex Ateneo di Bergamo, grazie alla collaborazione con Scuola Fantoni e il professore Salvatore
Falci dell’Accademia di Belle Arti Giacomo Carrara, un’occasione per il pubblico di conoscere il lavoro e il
percorso di Dunnett, oltre al pensiero ispiratore e il backstage di Green Square 2021.

. Lectio Magistralis: il paesaggista inglese è protagonista di una lezione, organizzata in collaborazione
con A.N.C.I. (Associazione Nazionale Comuni Italiani), per poter condividere buone pratiche e idee in
tema di paesaggio. Un incontro di formazione aperto ai professionisti e agli amministratori che si
occupano di urbanistica e ambiente.

. Arketipos per Bergamo: un progetto di riqualificazione green di una zona della città, in collaborazione
con Comune di Bergamo e Assessorato all’Urbanistica, commissionato a Nigel Dunnett. Questa iniziativa
che prende avvio nel 2021 potrà portare in città, negli anni, una serie di opere permanenti. Con Nigel
Dunnett il primo regalo (che vedrà compimento nel corso del prossimo anno) di una serie destinata al
territorio e ai cittadini, che intende prolungare gli effetti della manifestazione ben oltre i giorni di
festival.

Landscape Festival 2021 si arricchisce inoltre di un nuovo format, Landscape Talk, un programma
di incontri in presenza presso il Palazzo del Podestà in Piazza Vecchia e online, con ospiti speciali.
Come di consueto, nei giorni della manifestazione sono previsti una serie di allestimenti in Città
Alta, con Green Design, insieme a un calendario di appuntamenti open air aperti a tutti.

Anche per il 2021 particolare attenzione sulla parte educational con International Meeting of The
Landscape and Garden (18 settembre, trasmesso in diretta dal Teatro Sociale di Bergamo e online
per il pubblico), Universitè d’Été (10 settembre, in presenza presso il Monastero di Astino e
online), Alpine Seminar (25-26 settembre in presenza presso la Bibliosteria della Cà Berizzi a Corna
Imagna e online) e Landscape School avviata nel corso dei mesi scorsi in collaborazione con la
Weihenstephan-Triesdorf University of Applied Sciences, in Germania.

GREEN DESIGN

Piazze, corti e giardini accolgono i visitatori, ospitando le aziende di design e non solo, attraverso
allestimenti ideati e realizzati ad hoc capaci di dialogare con il contesto ambientale e architettonico
della città, formando scenari inattesi e confermando Bergamo "Città del Paesaggio".

Portici Biblioteca Angelo Maj
by
Zenucchi

Piazza Mascheroni
by
OBI

Lavatoio
by
Pedrali (sedute)
Valfredda (piante)
NAD – Nuova Accademia del Design (progettazione)




Landscape Festival 2021 – XI edizione
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com