Mostra Lame preziose e maledette, dipinti e stampe dell’Ukiyo-e - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 17/10/2018 Aggiornato il 05/12/2018

In occasione dell Japan Week Torino, il MAO presenta al pubblicoa partire dal 19 ottobre lame mai esposte insieme a dipinti e stampe che per motivi conservativi sono rimaste per anni al buio nei depositi. 

Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Piemonte
Luogo: MAO Museo d'Arte Orientale, via San Domenico 11
Telefono: 011/4436927
Orari di apertura: 10-18; sabato e domenica 11-19. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro
Dove acquistare: https://www.ticketone.it/museo-darte-orientale-biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages/tickets&fun=artist&action=tickets&kuid=464824
Sito web: https://www.maotorino.it/it/eventi-e-mostre/lame-preziose-e-maledette-dipinti-e-stampe-dell%E2%80%99ukiyo-e
Organizzatore: INTK (Itaria Nihon Token Kyokai), l’Associazione Italiana per la Spada Giapponese
Note:
Nella nuova selezione di lame giapponesi si possono ammirare 5 token, spade giapponesi forgiate con metodo tradizionale, katana, wakizashi e tanto con le rispettive montature. Le lame presenti nella vetrina sono di notevole qualità e pregio e sono databili fra l'inizio del XVI secolo e la metà del XIX. I foderi, quasi tutti di periodo Edo, tra XVIII e XIX secolo, sono in legno di magnolia laccato di vari colori. La necessità di mettere a riposo periodicamente le opere più delicate offre l’occasione di rendere visibile al pubblico, a rotazione, tutta la collezione giapponese del Museo. A partire dal 23 ottobre si possono nuovamente ammirare alcune opere rimaste a riposo più di quattro anni, tra queste otto kakemono, letteralmente “cose da appendere”, sono i tradizionali rotoli verticali che incorniciano eleganti dipinti e calligrafie su carta o su seta. In questa nuova esposizione si potrà ammirare anche la "Carpa che risale la cascata", inchiostro su tela, di Maruyama Ozui (1766-1829). Un'antica leggenda cinese racconta di una carpa che, al termine di un lungo viaggio nel Fiume Giallo e dopo aver superato numerosi ostacoli e spiriti malvagi, in un giorno d'autunno riuscì a risalire la cascata situata sulla Porta del Drago. Gli dei allora, impressionati da tanto coraggio, la trasformarono in un grande drago. Il significato di questa leggenda è legato alla forza di volontà e al cambiamento in positivo dopo innumerevoli sforzi e sacrifici, sottolineando che chiunque può arrivare a importanti risultati compiendo grandi imprese.
Lame preziose e maledette, dipinti e stampe dell’Ukiyo-e
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com