Mostra L’Altra Galleria. Opere dai depositi della Galleria Nazionale dell’Umbria - Perugia

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 04/09/2018 Aggiornato il 05/12/2018

La rassegna presenta una elegante selezione di opere, raramente esposte e in alcuni casi mostrate per la prima volta, di autori appartenenti all'epoca d'oro della scuola umbra, tra il Duecento e la metà del Cinquecento, come il Maestro dei dossali di Subiaco, Meo da Siena, Allegretto Nuzi, Rossello di Jacopo Franchi, Giovanni Boccati, Benedetto Bonfigli, Benvenuto di Giovanni, Bartolomeo Caporali, Pietro Vannucci detto il Perugino, Eusebio da San Giorgio, Berto di Giovanni, Domenico Alfani, Dono Doni. 

Dal al
Perugia (PG)
Regione: Umbria
Luogo: Galleria Nazionale dell'Umbria, corso Pietro Vannucci 19
Telefono: 075/58668415
Orari di apertura: 8,30-19,30; lunedì 12-19,30
Costo: 8 euro; ridotto 4 euro
Note:
La mostra riveste un grande rilievo storico-critico: le tavole sono state dapprima oggetto di indagini diagnostiche e interventi conservativi, quindi affidate agli specialisti affinché le studiassero in maniera approfondita. 

La scelta delle opere, effettuata a seconda del loro grado di conservazione e d’importanza, è stata realizzata da Marco Pierini, direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria, coadiuvato da una équipe di studiosi quali Michela Becchis, Andrea De Marchi, Alessandro Delpriori, Elizabeth Dester, Gabriele Fattorini, Giulia Mancini, Fabio Marcelli, Matteo Mazzalupi, Veruska Picchiarelli, Marzia Sagini, Daniele Simonelli, Maria Rita Silvestrelli, Federica Zalabra, Emanuele Zappasodi. La Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia, uno dei più importanti musei d’Italia, fondato il 17 gennaio 1918, completa con questa mostra il programma di celebrazioni per i suoi primi cento anni di vita.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.