Mostra La Ri-Forma dell’Arte - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 18/07/2019 Aggiornato il 18/07/2019
Dal al
Roma (RM)
Regione: Lazio
Luogo: Centro Commerciale RomaEst, via Collatina (A24 uscita 14-15 Gra)
Telefono: 06/22511377
Orari di apertura: 10-20 tutti i giorni
Costo: Ingresso libero
Note:
L'artista Jane Perkins, nota per la realizzazione di opere fatte con materiali di scarto, presenta per la prima volta in Italia la sua mostra insieme a alcuni laboratori formativi dedicati anche ai bambini sull’importanza del riciclo.
Il tema del rispetto dell’ambiente e dell’ecologia è sempre più sentito e, sulla base di questo sentimento comune, il Centro Commerciale RomaEst ha deciso di stimolare una consapevolezza maggiore di quanto siano importanti il riciclo e il riuso dei materiali altrimenti destinati alla discarica.

La mostra fotografica presenta 14 opere di Jane Perkins, tutte corredate da didascalia descrittiva, contenente curiosità e aneddoti pertinenti la realizzazione della singola «tela» (ad esempio, tempi di realizzazione dell’opera, numeri di bottoni utilizzati, selezione di elementi particolari).

In natura non esiste il concetto di «rifiuto». Tutto ciò che è scartato, se ha caratteristiche naturali, viene assorbito dall’ambiente e rimesso in circolo: questa è la lezione che ci dà la natura e questo è anche il punto di partenza dell’arte di Jane Perkins, sfruttare qualsiasi cosa, giocattoli, conchiglie, bottoni, perline, gioielli, come mezzi per le sue reinterpretazioni artistiche contemporanee.

Nei due weekend del 3-4 agosto e 10-11 agosto si tengono anche dei laboratori didattici a disposizione di tutti (in particolare dei bambini), durante i quali è possibile vedere con i propri occhi come un rifiuto di plastica può trasformarsi in un oggetto riutilizzabile.

I laboratori vengono condotti da un tecnico esperto e da una hostess di supporto, la quale accoglierà tutti gli ospiti all’interno dell'area appositamente allestita, invitandoli a portare con sé un rifiuto di plastica leggero (bicchieri, bottigliette e così via).
Dopodiché, attraverso un procedimento veloce, il visitatore diventa protagonista di tutte le fasi del riciclo:
Raccolta, attività di condivisione e interazione; Macinazione, il visitatore attiva manualmente l’apposito macchinario per macinare la plastica; Estrusione, la plastica macinata genera un filamento; Stampa 3D, stampa finale di oggetti tridimensionali che diventano gadget ricordo da portare a casa con sé, ricordando come un rifiuto possa vivere ancora una seconda vita.



La Ri-Forma dell’Arte
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com