Mostra La magnifica fabbrica, 240 anni del Teatro alla Scala da Piermarini a Botta - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/12/2018 Aggiornato il 09/12/2018
Dal al
Milano (MI)
Regione: Lombardia
Luogo: Museo Teatrale alla Scala, largo Ghiringelli 1
Telefono: 02/88797473
Orari di apertura: 9-17,30 tutti i giorni
Costo: 9 euro; ridotto 6 euro
Note:
La mostra, dedicata a 240 anni di storia architettonica del Teatro alla Scala, racconta lo sviluppo di un teatro che dalla sua nascita è stato specchio della città e delle sue trasformazioni. Teatro di palchettisti sorto in solida pietra dopo l’incendio del Teatro di Corte, l’edificio del Piermarini ha accolto una società in costante evoluzione, riflettendone lo sviluppo: alle modifiche negli arredi e nelle decorazioni si sono aggiunti interventi strutturali che ne hanno fatto un palcoscenico sempre all’avanguardia anche dal punto di vista tecnico-architettonico. La recente ristrutturazione affidata all’architetto Botta, realizzata fra il 2002 e il 2004, è una nuova testimonianza della capacità del nostro Teatro e di Milano di ripensarsi in funzione delle nuove esigenze funzionali, artistiche ma anche urbanistiche. Nei prossimi anni il progetto di Botta sarà completato con l’edificio di via Verdi che garantirà nuovi spazi per le attività artistiche, tecniche e amministrative rendendo ancora più efficiente e coordinata l’attività. Il percorso della mostra inizia all’ingresso del Museo con un video introduttivo di circa 5 minuti; l’esposizione prosegue al piano superiore, negli spazi della Biblioteca Livia Simoni, con il passaggio dalla sala video in cui sarà visibile il filmato principale di 17 minuti che, grazie alla collaborazione di Rai Teche e Istituto Luce, presenta rari documenti filmati sulla storia scaligera dalla ricostruzione. A partire dalla stanza attigua inizia il percorso vero e proprio, che procede in ordine cronologico dal 1776, anno dell’incendio del Regio Ducal Teatro, fino al Dopoguerra. Nel Ridotto dei Palchi Arturo Toscanini è proposto l’ultimo capitolo della storia, il progetto dell’architetto Mario Botta che nel 2004 ha ridisegnato la funzione dell’edificio e il prossimo ampliamento previsto nel 2022 che arricchirà di una nuova torre il profilo del Teatro. Al centro del Ridotto la splendida maquette in legno pregiato, realizzata da Ivan Kunz, riproduce una sezione dell’edificio in scala 1:75. È qui che si innesta l’intervento di Italo Lupi, Ico Migliore e Mara Servetto che incrocia l’elemento fisico della maquette e quello digitale della realtà aumentata per offrire un momento di approfondimento interattivo al visitatore che può così addentrarsi in una realtà tridimensionale. I video sono a cura di Francesca Molteni. Il percorso è completato da un video in cui l’architetto Botta spiega il suo progetto. La mostra, curata da Fulvio Irace e Pierluigi Panza, è realizzata in collaborazione con Intesa Sanpaolo e grazie ai Partner Edison e Mapei.
La magnifica fabbrica, 240 anni del Teatro alla Scala da Piermarini a Botta
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com