Mostra La fragile meraviglia. Un viaggio nella natura che cambia - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 31/05/2022 Aggiornato il 31/05/2022
Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Piemonte
Luogo: Gallerie d’Italia, piazza San Carlo 156
Telefono: 800/167619
Orari di apertura: 9,30-19,30; mercoledì 9,30-22,30. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro
Dove acquistare: https://milanocivita.eventim-inhouse.de/webshop3/webticket/timeslot
Sito web: www.gallerieditalia.com
Organizzatore: Gallerie d'Italia - Torino, Museo di Intesa Sanpaolo
Note:
La sede torinese delle Gallerie d’Italia presenta una grande mostra di uno dei protagonisti assoluti del panorama fotografico internazionale, Paolo Pellegrin.
L'esposizione racconta per immagini uno dei temi cruciali della contemporaneità: il rapporto tra l’uomo e il suo ambiente naturale.

Il progetto ha impegnato il fotografo per oltre un anno, e che lo ha visto muoversi in diverse zone del mondo alla ricerca delle tracce e della presenza dei quattro elementi – terra, acqua, aria e fuoco – attorno ai quali l’umanità si è interrogata sin dai suoi albori, attribuendo loro valori spirituali che vanno ben al di là delle conoscenze scientifiche.

Pellegrin ha cercato e fotografato il sublime naturale, i luoghi e le circostanze in cui la natura assume una forza e una presenza estreme, un’indicibile dismisura visiva ed emotiva tale da suscitare un senso di fascino e insieme di timore, che costringe l’uomo a riflettere sul proprio ruolo nel mondo e sul proprio rapporto con l’ambiente.

Il lungo viaggio di Pellegrin attraverso i continenti si traduce in una sequenza di immagini di straordinaria potenza evocativa: che si tratti dell’eruzione di un vulcano o di un gigantesco iceberg, delle dune del deserto o della vegetazione tropicale, di uno stormo di uccelli o di un gruppo di saguaros, Pellegrin trasforma le proprie immagini in frammenti spesso irriconoscibili di un’unica visione, nella quale la fotografia non si limita a documentare luoghi ed eventi specifici, ma diviene strumento per una reinvenzione fantastica del mondo.

La mostra è curata da Walter Guadagnini con il contributo di Mario Calabresi.
La fragile meraviglia. Un viaggio nella natura che cambia
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com