Mostra La Fotografia di Ricerca in Lombardia e in Italia - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 03/03/2020 Aggiornato il 03/03/2020
Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Lombardia
Luogo: Palazzo Pirelli, via Fabio Filzi 22
Telefono: 02/674821
Orari di apertura: 9,30-12,30; 14,15-17,30 da lunedì a giovedì; 9,30-13 venerdì
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: https://www.regione.lombardia.it
Organizzatore: MIA Photo Fair in collaborazione con il Consiglio Regionale della Lombardia
Note:
La rassegna ripercorre quel periodo che, dalla metà degli anni sessanta a tutto il decennio successivo, ha visto la fotografia spostarsi dall’ambito tradizionale, ovvero quello di tipo documentario o di reportage, a quello parallelo o interno alle avanguardie artistiche, spesso definito ‘sperimentale’ o ‘estetico’, degli “artisti che usano la fotografia” come linguaggio d'arte contemporanea, sviluppando indagini sulla luce, la percezione, l’astrazione e affiancando le ricerche di movimenti come la Body Art e l’arte concettuale.

Il percorso espositivo presenta 80 opere di alcuni dei protagonisti di quella stagione, da Ugo Mulas a Carla Cerati, da Gabriele Basilico a Paola Mattioli, da Nino Migliori a Mario Giacomelli, da Gianfranco Chiavacci a Franco Vaccari, da Mimmo Jodice a Ketty La Rocca, da Mario Cresci a Luigi Ghirri, ad altri ancora.

La rassegna, curata da Elio Grazioli, è stata ideata da MIA Photo Fair in collaborazione con il Consiglio Regionale della Lombardia.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com