Mostra Joaquín Sorolla pittore di luce - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 10/02/2022 Aggiornato il 10/02/2022
Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Lombardia
Luogo: Palazzo Reale, piazza Duomo
Telefono: 02/35981535
Orari di apertura: 10-19,30; giovedì fino alle 22,30. Lunedì chiuso
Costo: 13 euro; ridotto 12 euro
Dove acquistare: www.mostrasorolla.it
Sito web: www.mostrasorolla.it; www.palazzorealemilano.it
Organizzatore: Palazzo Reale/Comune di Milano e CMS.Cultura in collaborazione con il Museo Sorolla e la Fundación Sorolla di Madrid
Note:
L’esposizione monografica ripercorre, per la prima volta in Italia, la ricca produzione artistica del grande pittore spagnolo Joaquín Sorolla y Bastida (Valencia 1878-Cercedilla 1923), uno dei massimi rappresentanti della moderna pittura iberica a cavallo tra Ottocento e Novecento, che ha contribuito in modo determinante al suo rinnovamento, aprendola al clima della Belle Époque.

Tra gli artisti più amati e apprezzati del suo tempo sia per la grande qualità tecnica che per il carattere umile e benevolo, Joaquín Sorolla ottiene una fama che travalica ben presto i confini nazionali, partecipando e ottenendo prestigiosissimi premi alle grandi manifestazioni internazionali.

Sarà però l’ambìto Grand Prix, ottenuto alla nota Esposizione Universale di Parigi nel 1900, a lanciare la sua pittura di luce e colore definitivamente sulla scena internazionale, a Londra nel 1908 viene acclamato come “ il più grande pittore vivente al mondo”.
La sua straordinaria storia di successi internazionali si incrocia spesso con l’Italia, a partire da un primissimo soggiorno romano vinto tramite una borsa di studio nel 1885.

Sorolla ha visitato a lungo l’Italia in questa occasione, stabilendosi per un periodo nella splendida Assisi, ma soprattutto è ritornato spesso e con gioia nel Bel Paese, partecipando assiduamente alle Biennali di Venezia, sin dalla sua primissima edizione nel 1895, e alla famosa Esposizione Internazionale di Roma nel 1911.

La mostra racconta, attraverso circa 60 opere magistrali, la straordinaria evoluzione artistica di questo pittore ambizioso e determinato, che ha fatto dell’arte la sua ragione di vita. Accanto al profondo amore per la pittura, tuttavia, Sorolla ha sempre accompagnato un ancor più intenso legame con la sua famiglia, il suo soggetto prediletto.


La prima sezione della mostra anche dal punto di vista cronologico è quella dedicata alla produzione pittorica a tema sociale. Un campo in cui il pittore spagnolo raggiunse risultati eccelsi è quello del ritratto, in particolare della famiglia, degli amici, di scrittori e poeti, di collezionisti, realizzati en plein air, in giardini rigogliosi o sulle spiagge del Mediterraneo, dove le figure possono fondersi in armonia con l’ambiente e la natura circostanti.

La rappresentazione del mare, del lavoro umile dei pescatori è l’altra grande costante nella produzione artistica di Sorolla e nella sua produzione più matura l’artista trova un ulteriore spunto di interesse nei giardini, a cui dedica la stessa attenzione pittorica delle spiagge.

La mostra è curata da Micol Forti e Consuelo Luca De Tena.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com