Mostra Jago “Habemus Hominem” - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 09/02/2018 Aggiornato il 09/02/2018

La mostra del giovane scultore Jago (Frosinone, 1987) intende rappresentare il mondo contemporaneo senza dimenticare il rapporto con la storia. Le opere presentate vanno dal 2009 a oggi e hanno per fulcro due ritratti di Papa Benedetto XVI, il primo iniziato quando il pontefice era nel pieno delle sue funzioni (sacrali), il secondo che mostra l'immagine del rappresentante di Dio tornato a essere uomo, da qui il titolo "Habemus Hominem". Molte delle opere in esposizione rappresentano immagini riferite allo scorrere dell'esistenza. A cura di Maria Teresa Benedetti, la mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Dal al
Roma (RM)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Lazio
Luogo: Museo Carlo Bilotti, Aranciera di Villa Borghese, viale Fiorello La Guardia 6
Telefono: 06/0608; Sito: www.museocarlobilotti.it;
Orari di apertura: 10-16; sabato e domenica 10-19. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com