Mostra Ironia – Temporalità – Déplacement. Thorsten Brinkmann, Dennis Oppenheim, Anne & Patrick Poirier - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 15/11/2021 Aggiornato il 15/11/2021
Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Lombardia
Luogo: Galleria Fumagalli, via Bonaventura Cavalieri 6
Telefono: 02/36799285
Orari di apertura: 13-19. Sabato e domenica chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.galleriafumagalli.com
Organizzatore: Galleria Fumagalli
Note:
La Galleria Fumagalli presenta il terzo appuntamento del ciclo espositivo “MY30YEARS – Coherency in Diversity” ideato dal critico Lóránd Hegyi per omaggiare i trent'anni di attività di Annamaria Maggi alla guida della galleria.
Le 8 mostre delineano temi in comune e sorprendenti connessioni tra 12 artisti, seguiti o rappresentati dalla galleria, la cui ricerca artistica è generalmente collocata in contesti differenti. Ogni appuntamento del ciclo prevede il dialogo tra 3 artisti su specifici temi evitando qualsiasi imposizione concettuale, ma lasciando totale autonomia di significato alle opere.

Individuando nella triade tematica “Ironia – Temporalità – Déplacement” un punto di incontro tra opere pur generate da riflessioni differenti, il critico e curatore Lóránd Hegyi presenta un inedito dialogo tra il maestro americano Dennis Oppenheim, la coppia francese di fama internazionale Anne & Patrick Poirier e la nuova proposta della galleria: l’artista tedesco Thorsten Brinkmann.

Manifestando un'interpretazione radicalmente critica della storia contemporanea, della politica e della trasformazione sociale, Anne & Patrick Poirier perseguono una rivisitazione radicale e ironica della storia e della mitologia, al fine di attualizzare i loro significati metaforici e collegarli ad atteggiamenti contemporanei.
Le opere selezionate offrono messaggi visivi taglienti, provocatori, che ironizzano antiche narrazioni metaforiche e generano uno spostamento di significato.

Noto per le sue esperienze nei contesti della Land Art, della Body Art, dell’Arte Concettuale, Dennis Oppenheim enfatizza, soprattutto nelle opere più recenti, la contestualizzazione antropologica della prassi artistica, focalizzandosi su determinati orientamenti comportamentali e psicologici.
Le opere in mostra, realizzate dalla fine degli anni Ottanta ai primi anni Duemila, sono disegni su carta, non studi progettuali, bensì opere a matita e pastello dal tocco svelto e genuino che hanno poi ispirato la realizzazione di sculture.

Thorsten Brinkmann rivela una personale strategia di riconfigurazione giocosa e ironica della realtà visuale. Il suo lavoro, che in questa mostra si manifesta attraverso il medium fotografico, a volte combinato con objets trouvées, prende ispirazione sia dalla tradizione classica europea sia dall’avanguardia storica. Lo spettatore ritrova inevitabilmente immagini e concetti che sono parte di un orizzonte culturale condiviso, eppure la loro associazione improbabile genera spaesamento e nuovi possibili significati.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com