Mostra IO CANOVA. Genio europeo - Bassano del Grappa

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 24/07/2022 Aggiornato il 24/07/2022
Dal al
Bassano del Grappa (VI)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Veneto
Luogo: Museo Civico di Bassano del Grappa, piazza Garibaldi 34
Telefono: 0424/519901
Orari di apertura: 9-19. Martedì chiuso
Costo: 4 euro; ridotto 3 euro
Dove acquistare: www.museibassano.it
Sito web: https://www.museibassano.it/it
Organizzatore: Musei Civici di Bassano del Grappa e Villaggio Globale International
Note:
Bassano del Grappa, tra i luoghi più significativi per la conoscenza del grande artista, segna un momento fondamentale nelle celebrazioni ufficiali per i 200 anni dalla sua morte, con un’ampia e originale mostra.

Una rassegna che restituirà un’immagine inedita del grande scultore, affascinante e attualissima, che svela l’uomo, il collezionista, il diplomatico, il protettore delle arti, una tra le personalità più significative del mondo culturale e politico a cavallo tra XVIII e XIX secolo.

Protagonista di un periodo di grandi stravolgimenti storici e politici, tra guerre e rivoluzioni che cambiarono il volto dell’Europa, Antonio Canova (1757 - 1822) regalò al mondo la speranza nel futuro attraverso la creazione di un’arte in perfetto equilibrio tra reale e ideale, avvicinando l’uomo al mito e ispirando azioni e sentimenti di armonia e di pace.

L'esposizione intende approfondire alcuni aspetti mai affrontati prima in una mostra: tra questi la formazione, la maturazione artistica e la partecipazione alla storia europea e mondiale di questo straordinario protagonista, che fu capace di orientare il gusto di un’intera epoca.

Un racconto per immagini che al ricco patrimonio artistico e documentario di Canova presente a Bassano, custode di uno dei fondi più ampi e importanti al mondo per lo studio e la conoscenza del grande scultore, affianca prestiti nazionali e internazionali: dai capolavori del Maestro come il marmo della "Principessa Leopoldina Esterhazy Liechtenstein", il grande gesso della "Religione" dei Musei Vaticani o l’imponente "Marte e Venere" realizzato per Giorgio IV d’Inghilterra, alle molte opere che permettono di ricostruire il contesto in cui Canova visse e operò.

Nel complesso, circa 150 opere tra sculture, dipinti, disegni e documenti preziosi, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private italiane ed europee accompagneranno i visitatori prima dentro l’universo creativo del maestro, poi sulle orme del “viaggiatore” Canova dall’Italia alle grandi corti d’Europa.

Tre saranno i grandi capitoli in cui si svilupperà il percorso espositivo firmato Studio Antonio Ravalli Architetti nell’ambito di un più ampio progetto di riqualificazione di tutto il Museo Civico di Bassano del Grappa:
“Canova uomo e artista”, “Canova e l’Europa”, “Canova e la Storia” dedicato in particolare a Canova protettore e legislatore in difesa delle arti, dal ruolo che egli ebbe nel restauro dei Marmi del Partenone - portati a Londra da Lord Elgin - al suo rapporto con Napoleone e al tema dei furti d’arte napoleonici.

La mostra è curata da Giuseppe Pavanello e Mario Guderzo con il coordinamento scientifico di Barbara Guidi.

Dida: Antonio Canova, Autoritratto, 1812, gesso, Bassano del Grappa, Museo Civico
IO CANOVA. Genio europeo
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com