Mostra Inventario Varoli – della copia e dell’ombra - Cotignola

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 06/06/2021 Aggiornato il 06/06/2021
Dal al
Cotignola (RA)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Da venerdì 6 agosto all’ingresso di musei, mostre, altri istituti e luoghi della cultura è necessario esibire il documento di identità e il Green pass o il certificato di guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o il risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Museo Civico Luigi Varoli, Palazzo Sforza, corso Sforza 21 e Ex Ospedale Testi, via Roma 8
Telefono: 0545/908879; 320/4364316
Orari di apertura: 15,30-18,30 giovedì e venerdì; 10-12; 15,30-18,30 sabato e domenica. Dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 solo su prenotazione
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.museovaroli.it
Organizzatore: Museo Civico Luigi Varoli
Note:
La mostra, un progetto di Massimiliano Fabbri, presenta una vasta raccolta di oggetti e sculture provenienti dalla casa-studio del Maestro cotignolese del primo Novecento (oltre trecento pezzi, tra cartapeste, sculture, disegni, libri, fotografie, reperti) in dialogo con opere e interventi inediti di 59 artisti contemporanei, tra cui:

Angelo Bellobono, Mirko Baricchi, Giovanni Blanco, Jacopo Casadei, Valentina D’Accardi, Giulia Dall’Olio, Elena Hamerski, Andrea Grotto, Beatrice Meoni, Matteo Nuti, Stefano W. Pasquini, Luca Piovaccari, Massimo Pulini, Chris Rocchegiani, Giulio Saverio Rossi,
Alessandro Saturno, Thomas Scalco, Silvia Vendramel e altri.

La mostra si articola in tre sezioni distribuite su due spazi
espositivi: a Palazzo Sforza la collezione Varoli e le opere degli artisti prodotte dentro al Museo;
all’Ex Ospedale Testi, i disegni e i dipinti realizzati negli studi degli artisti guardando alle collezioni del Museo e alle sue memorie da lontano.

Il progetto è l’esito di un lungo percorso di studio e di confronto tra gli artisti e la collezione del Museo Varoli, che raccoglie la straordinaria collezione di Luigi Varoli, artista, uomo “Giusto”, educatore, conservatore appassionato e collezionista di mirabilia.

Inventario Varoli – della copia e dell’ombra
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com