Mostra In volo - Lajatico

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 02/07/2019 Aggiornato il 02/07/2019
Dal al
Lajatico (PI)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Toscana
Luogo: Teatro del Silenzio, piazza Vittorio Veneto e Palazzo Comunale, via G. Garibaldi 5
Telefono: 334/7957670
Orari di apertura: 10-24
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.teatrodelsilenzio.it
Organizzatore: Comune di Lajatico
Note:
A Lajatico, il 25 e il 27 luglio, sul palcoscenico del Teatro del Silenzio di Andrea Bocelli, si staglierà il monumentale uomo alato "Gabriel" dell'artista biellese Daniele Basso. L'opera, interamente realizzata a mano in collaborazione con Laseryacht, è caratterizzata da dimensioni che colpiscono: quattordici metri d’altezza, 350 facce d’acciaio specchiante, 597 spigoli, 207 metri lineari di saldatura, e celebra il valore universale della libertà.

"Ali di Libertà" è infatti il titolo del nuovo spettacolo di Andrea Bocelli, con la direzione artistica di Alberto Bartalini, la regia di Luca Tommassini, l’organizzazione e produzione di CitySound&Events.
L’evento musicale è noto nel panorama italiano e internazionale per il suo format innovativo immerso tra arte e natura, che unisce la musica classica e pop, con contaminazioni tra danza, teatro e arti visive.
Sulle sponde del piccolo lago che fa da sfondo alle esibizioni, l'opera di Daniele Basso diventa così simbolo e scenografia del concerto.

L’imponente scultura installata sul palco è il punto di approdo di una mostra interamente dedicata a Daniele Basso, curata da Matteo Graniti con la regia di Alberto Bartalini, che rientra nel programma della rassegna “ArtiInsolite 2019", e si svolge tra la piazza Vittorio Veneto e le sale del Palazzo Comunale di Lajatico, dall'8 luglio al 15 settembre.

Le opere che Daniele Basso ha pensato per l’occasione, circa sedici, in acciaio e bronzo, di piccole, medie e grandissime dimensioni, regalano un’esperienza di elevazione spirituale attraverso l’arte, offrendo al visitatore diversi spunti di riflessione con l'intenzione di stimolare in lui un’identità individuale e collettiva sempre più consapevole.

Le sculture dell'artista mettono al centro la dimensione spirituale dell’uomo e accompagnano il visitatore attraverso tre stadi di coscienza sempre più elevati. Da un punto di vista formale, si ritrovano alcuni punti fermi della sua ricerca: le superfici specchianti, che rendono tutti protagonisti dell'opera e del suo messaggio, e le pieghe, espressione fisica del cambiamento, unica vera costante della vita, metafora della complessità della realtà.




In volo
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com