Mostra Il Tesoro di Siena nella Sagrestia Vecchia. Le reliquie del Santa Maria della Scala, tra Oriente e Occidente - Siena

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 01/05/2018 Aggiornato il 05/12/2018

Il nuovo allestimento del Tesoro del Santa Maria della Scala all'interno della Sagrestia Vecchia offre un nuovo contesto, all'interno dell'ambiente che più a lungo li ha ospitati, ai reliquiari, alle reliquie e all'Arliquiera, armadio destinato a conservare i preziosi cimeli, dipinta dal Vecchietta, fino ad oggi conservata alla Pinacoteca Nazionale di Siena delle cui collezioni fa parte. 

Dal al
Siena (SI)
Regione: Toscana
Luogo: Santa Maria della Scala, piazza del Duomo 1
Telefono: 0577/286300
Orari di apertura: 10-19; giovedì 10-22 fino al 15/10. Dal 16/10 al 14/3: 10-17; giovedì 10-20; sabato e domenica 10-19; martedì chiuso
Costo: 9 euro; ridotto 7 euro
Note:
Il progetto, nato dalla collaborazione fra il Comune di Siena, il Polo Museale della Toscana e Opera-Civita, intende recuperare il rapporto storico, politico e religioso che lega l'intervento del Vecchietta al trasferimento dei cimeli in questa sede, attorno alla metà del Quattrocento, valorizzando, attraverso il nuovo sistema di illuminazione, anche gli affreschi. Lorenzo di Pietro, detto il Vecchietta, fu chiamato a dipingere le pareti e le volte dell'ambiente e il prezioso armadio ligneo destinato a contenere le reliquie. Queste ultime erano state acquistate a Venezia il 28 maggio 1359 dal mercante Pietro di Giunta Torregiani che ne era venuto in possesso due anni prima a Costantinopoli. Risulta dall'elenco del documento originale di donazione che fra le reliquie erano presenti quelle inerenti alla Passione, alla vera Croce e alla Vergine, oltre a quelle di numerosi altri santi. Si aggiungeva a queste l'Evangeliario, dalla preziosa copertina in oro, smalti e pietre dure. A metà Quattrocento è documentato il loro trasferimento nella Sagrestia Vecchia dove Lorenzo di Pietro lavorò alla decorazione delle pareti con il complesso ciclo iconografico incentrato sull'illustrazione  degli Articoli del Credo e dove dipinse l'Arliquiera, l'armadio decorato all'interno con otto Storie della Passione di Cristo e all'esterno con dodici Santi e beati senesi.
Il Tesoro di Siena nella Sagrestia Vecchia. Le reliquie del Santa Maria della Scala, tra Oriente e Occidente
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.