Mostra Il sole è nuovo ogni giorno. Giuliana Storino - Bari

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 16/11/2021 Aggiornato il 16/11/2021
Dal al
Bari (AG)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Abruzzo
Luogo: Museo Archeologico di Santa Scolastica, via Venezia 73
Telefono: 080/0990882
Orari di apertura: 9-19 da martedì a sabato; 9-13 domenica e festivi. Lunedì chiuso
Costo: 5 euro; ridotto 3 euro
Dove acquistare: www.museoarcheologicosantascolastica.it
Sito web: www.museoarcheologicosantascolastica.it
Organizzatore: Comune di Bari e Museo Archeologico di Santa Scolastica
Note:
Prima personale dell’artista Giuliana Storino nella sua terra d’origine, la mostra, che prende il titolo dal noto aforisma di Eraclito, raccoglie un corpus di opere site-specific che dialogano con l’architettura del Museo e rintracciano nell’archeologia, nel tema del Mediterraneo e del genius loci i segni di un’origine, geografica e culturale, che si fa crocevia di sapienza e mitologia, tra contemplazione e incanto.

Spaziando tra media e linguaggi eterogenei, l’artista trasla il linguaggio pittorico e scultoreo in una dimensione architettonico-ambientale, privilegiando il corpo e la sensorialità per sollecitare la partecipazione del pubblico. Si attraversano così proiezioni aeree e ologrammi, elaborazioni fotografiche e installazioni sospese tra parola e forma, grazie alle quali si osserva il cambiamento dell’uomo in relazione al mondo tecnologico e all’ambiente.

L'uso del canto delle cicale nell’opera audiovisiva Cicàdidi (2018 ologrammi e sound), seguita da Cicàdidi, la cadenza della vita (2021), sviluppa il paesaggio sonoro della precedente e approda a disegni, light box e stampe 3D.
Storino ha registrato dall’alba al tramonto il frinire continuo delle cicale nelle campagne baresi: una scansione dell’arco temporale di una giornata, realizzata grazie alle più recenti tecnologie, che trasforma l’impalpabile canto in volume del suono e realizza l’ossimoro dell’orecchio che vede e dell’occhio che sente.
La modulazione del suono nel canto diventa un inno alla rinascita con cui Storino ritorna al mito e al rito, e traccia la storia culturale della sua terra d’origine.

La mostra è a cura di Giacinto Di Pietrantonio.
Il sole è nuovo ogni giorno. Giuliana Storino
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com