Mostra Il sogno di Lady Florence Phillips. La Collezione della Johannesburg Art Gallery - Siena

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 11/07/2020 Aggiornato il 11/07/2020
Dal al
Siena (SI)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Toscana
Luogo: Santa Maria della Scala, piazza del Duomo 1
Telefono: 0577/286300
Orari di apertura: 10,30-18 tutti i giorni
Costo: 5 euro; libero fino a 11 anni di età
Dove acquistare: www.santamariadellascala.com/it/visita/; mail per info prevendite e prenotazioni: sienasms@operalaboratori.com
Sito web: www.santamariadellascala.com
Organizzatore: Santa Maria della Scala in collaborazione con Vidi
Note:
La mostra presenta la collezione di capolavori conservata permanentemente alla Galleria d’Arte di Johannesburg.

Una selezione di circa sessanta opere, tra olii, acquerelli e grafiche, ripercorre oltre un secolo di storia dell’arte internazionale, dalla metà del XIX secolo fino al secondo Novecento, attraverso i suoi maggiori interpreti: Degas, Monet, Cézanne, Van Gogh, Matisse, Modigliani, Turner, Rodin, Moore, Lichtenstein, Derain, Pissarro, Corot, Sargent, Sisley, Bacon, Rossetti, Warhol, Signac, Picasso e molti altri.

Aperta al pubblico nel 1910, la Johannesburg Art Gallery è il principale museo d’arte del continente africano.
Protagonista dell’esposizione è Lady Florence Phillips, la fondatrice del museo, figura straordinaria da scoprire.

Dopo un’introduzione alla figura di Lady Phillips, la mostra comincia il proprio percorso espositivo con la sezione dedicata all’Ottocento inglese, con opere del grande protagonista del romanticismo britannico Joseph Mallord William Turner, dei Preraffaelliti Dante Gabriel Rossetti e John Everett Millais e di Sir Lawrence Alma-Tadema.

Un nucleo di opere francesi della seconda metà dell’Ottocento sono in esposizione nella sezione successiva, come la veduta delle falesie normanne di Étretat di Gustave Courbet e opere di François Millet e Henri-Joseph Harpignie.

Segnano il passaggio al XX secolo i disegni di due grandi scultori: Auguste Rodin e Aristide Maillol.
La collezione storica dedicata al secondo Novecento è testimoniata da un tormentato ritratto maschile di Francis Bacon, un intenso carboncino di Henry Moore e due capolavori pop di Roy Lichtenstein e Andy Warhol.

L’ultima sezione è dedicata all’arte africana e si chiude con tre splendide opere di William Kentridge, il più noto rappresentante dell’arte sudafricana nel mondo contemporaneo.

La mostra è curata da Simona Bartolena.
Il sogno di Lady Florence Phillips. La Collezione della Johannesburg Art Gallery
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com