Mostra Il Settecento. Una selezione - Firenze

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 12/02/2018 Aggiornato il 12/02/2018

Una selezione di opere scelte tra le collezioni settecentesche delle Gallerie degli Uffizi, le più significative tra quelle in deposito e quelle nelle sale già dedicate agli stranieri, viene esposta in occasione del duecentocinquantesimo anniversario della morte di Canaletto. I dipinti scelti sono diciassette, divisi in sezioni, di cui la più ampia rende omaggio a Canaletto con due sue vedute veneziane, alle quali si affiancano scorci di Firenze, Roma e Napoli per alimentare il mito delle città predilette fino dai primi viaggiatori del Grand Tour in Italia. Rimandano alla suggestione del viaggio in chiave esotica, due precoci scene "turchesche", dipinte nei primi anni del Settecento per gli ultimi Medici, come la sultana che legge, presunta immagine di Maria Adelaide di Francia ripresa da Liotard in abiti mediorientali. Tra i ritratti, si ammira quello della contessa di Chinchon, eseguito da Goya alle soglie dell'Ottocento e che a quel secolo prelude, e quelli di Vittorio Alfieri e della sua musa, contessa d’Albany, raffigurati da Fabre a testimonianza di un intenso legame sentimentale, vissuto da protagonisti della scena culturale e internazionale fiorentina. Il mondo dell'infanzia e del gioco è ripreso nei due fanciulli da Chardin e dal microcosmo famigliare della inquadratura di Crespi. La mostra è curata da Alessandra Griffo.

Dal al
Firenze (FI)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Toscana
Luogo: Palazzo Pitti, Sala delle Nicchie, piazza de' Pitti 1
Telefono: 055/294883: Sito: www.uffizi.it
Orari di apertura: 8,15-18,50. Lunedì chiuso
Costo: 13 euro; ridotto 6,50 euro
Il Settecento. Una selezione
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com