Mostra Il Regime dell’Arte - Cremona

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 17/09/2018 Aggiornato il 05/12/2018

Il percorso espositivo, a cura di Vittorio Sgarbi e Rodolfo Bona, ripercorre la vicenda storica del Premio Cremona, il concorso voluto da Roberto Farinacci nel 1939 con l'obiettivo di sostenere l'idea dell'arte come celebrazione dei valori e delle imprese del fascismo, a sostegno delle esigenze di propaganda ideologica del regime. 

Dal al
Cremona (CR)
Regione: Lombardia
Luogo: Museo Civico Ala Ponzone, via Ugolani Dati 4
Telefono: 0372/407770
Orari di apertura: 10-17. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro. Prima domenica del mese per tutti 3 euro
Note:
La mostra ospita una selezione di opere presentate nel corso delle tre edizioni del premio (1939-1941), grazie alle quali si affrontano le ragioni della politica artistica di Farinacci e gli esiti figurativi della rassegna, un percorso che permette di comprendere la trasformazione del linguaggio figurativo tra tradizione naturalistica, eredità delle avanguardie e metamorfosi del Novecento. Sono esposte per la prima volta le opere dei numerosi autori che vi hanno partecipato tra i quali Mario Biazzi, Giuseppe Moroni, Biagio Mercadante, Gian Giacomo Dal Forno, Remigio Schmitzer, Piero Gaudenzi, Donato Frisia, Luciano Ricchetti, Evaristo Zambelli, Mario Beltrami e Gaudenzio Ferrari. Emergono così le principali linee di tendenza artistica che confluivano nella manifestazione e la "funzione sociale" che il fascismo intendeva assegnare all'artista. Il progetto è di Contemplazioni promosso dal Comune di Cremona.
Il Regime dell’Arte
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.