Mostra Il pacifismo sconfitto - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 15/10/2018 Aggiornato il 15/10/2018

Il progetto è stato realizzato in occasione del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale con  l’obiettivo di spiegare le ragioni della crisi del pacifismo tra gli inizi del ‘900 e la Conferenza di Pace di Versailles del 1919, attraverso i principali protagonisti del tempo, con manoscritti, documenti, pubblicazioni, pagine d’epoca e immagini. Il percorso della mostra, attraverso le vicende politiche, sociali, culturali del nostro Paese e dell'Europa dalla seconda metà dell'800, fino al termine della Grande Guerra, intende valorizzare la storia, soprattutto per le nuove generazioni, considerandola come testimonianza viva per progettare il futuro. Un viaggio nella storia del nostro Paese che si inserisce in quel continuo alternarsi tra pace, guerre e trattati che si sono susseguiti dalla metà dell’800 in poi in Italia, in Europa e nel mondo. Il percorso è suddiviso in sei sezioni: Le origini del pacifismo. Teodoro Ernesto Moneta, Premio Nobel per la Pace nel 1907; Il socialismo italiano nel contesto europeo; Il pacifismo cattolico; Donne: pacifismo, neutralismo, interventismo; Conferenza di Versailles  - Woodrow Wilson, Nobel per la Pace nel 1919; La rappresentazione della Grande Guerra. La mostra  documentaria è organizzata e promossa dalla Fondazione Kuliscioff, in collaborazione con il Comune di Milano|Cultura, Direzione Musei Storici.

Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Lombardia
Luogo: Palazzo Moriggia, Museo del Risorgimento, via Borgonuovo 23
Telefono: 02/88464177; Sito: www.civicheraccoltestoriche.mi.it
Orari di apertura: 9-13; 14-17,30. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com