Mostra Il Mercante di Nuvole. Studio65: cinquant’anni di Futuro - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 01/12/2015 Aggiornato il 01/12/2015

Celebra i 50 anni di attività di Studio65, uno dei protagonisti del Pop Design italiano, fondato a Torino nel 1965 da un gruppo di futuri architetti riuniti intorno alla figura di Franco Audrito, la mostra che raccoglie per la prima volta insieme progetti e oggetti di Studio65. Sono esposti la prima edizione del divano Bocca, del 1970, la seduta Capitello, la poltroncina Attica, del 1972, il divano Leonardo, il mobile-contenitore Colonna Sonora. Oggetti che parlano della storia di una generazione, quella che ha conosciuto la trasformazione del mondo da industriale a post-industriale.

Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Piemonte
Luogo: GAM, via Magenta 31
Telefono: Sito: www.gamtorino.it
Orari di apertura: 10-18. Lunedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro
Il Mercante di Nuvole. Studio65: cinquant’anni di Futuro
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com