Mostra Il Codice Sforza - Torino

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 04/03/2017 Aggiornato il 04/03/2017

L'originale del Codice Sforza, un'opera impreziosita da raffinate miniature e appena restaurata grazie all'impegno della casa editrice Novacharta di Padova diretta da Vittoria de Buzzaccarini, è in esposizione a Palazzo Madama di Torino nell'ambito della mostra "Emanuele d'Azeglio. Il collezionismo come passione". Nel 1860 d'Azeglio acquistò l'opera a Londra e dopo averla fatta riprodurre fotograficamente da Camille Silvy, nel 1863, la vendette alla Biblioteca Reale, dove è conservata attualmente. Si tratta di un prezioso quadernetto membranaceo, scritto a Cremona il 27 novembre del 1467 sotto la guida del maestro Francesco Filelfo (1389-1487) da Ludovico Maria Sforza, noto come Ludovico il Moro. E' una sorta di esercitazione con la quale il futuro signore di Milano dimostra alla madre Bianca Maria Sforza i suoi progressi negli studi, una rara testimonianza della solida e articolata formazione culturale che riceveva un giovane principe. Il quaderno è arricchito da alcune miniature, i ritratti di membri delle famiglie Sforza e Visconti e alcuni episodi storici, come la battaglia di Salamina e la presa di Gerusalemme.

Dal al
Torino (TO)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Piemonte
Luogo: Palazzo Madama, Museo Civico d'Arte Antica, piazza Castello
Telefono: www.palazzomadamatorino.it
Orari di apertura: 10-18. Martedì chiuso
Costo: 10 euro; ridotto 8 euro
Il Codice Sforza
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com