Mostra Il Camino dei Fenicotteri. I disegni dei Casanova dall’Æmilia Ars alla Rocchetta Mattei - Bologna

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 24/05/2020 Aggiornato il 24/05/2020
Dal al
Bologna (BO)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini, Strada Maggiore 44
Telefono: 051/236708
Orari di apertura: 9-14 martedì e venerdì; 10-18,30 sabato e domenica. Lunedì, mercoledì e giovedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.museibologna.it/arteantica; Informazioni su nuove modalità di accesso http://www.museibologna.it/arteantica/documenti/102119
Organizzatore: Istituzione Bologna Musei | Musei Civici d'Arte Antica
Note:
La mostra dossier propone un nucleo di 17 disegni di grande pregio e rara esposizione, realizzati da tre degli artisti che si distinsero per maggiore talento nel cenacolo rubbianesco, i fratelli Achille Casanova (Minerbio, 1861 – Bologna, 1948) e Giulio Casanova (Minerbio, 1875 – Torino, 1961), Giuseppe De Col (Belluno, 1863 – Bologna, 1912) ai quali si accompagnano 11 ferri battuti prodotti dalle officine di Pietro Maccaferri e Sante Mingazzi (Ravenna, 1867 – Bologna, 1922), appartenenti alla collezione permanente del Museo Davia Bargellini.

Tutti i documenti grafici, a eccezione di un pezzo proveniente da collezione privata qui visibile per la prima volta al pubblico, appartengono al fondo di oltre 500 disegni eseguiti a matita, china e acquerello, su carta bianca o da lucido, provenienti dalla Società Æmilia Ars e acquisiti dal Comune di Bologna nel 1936.

Il prezioso fondo di disegni, ora conservato nei depositi dei Musei Civici d’Arte Antica di Bologna insieme alla raccolta di merletti e ricami prodotti dalla stessa Æmilia Ars, comprendeva tutti i settori produttivi che erano stati coinvolti nella esperienza imprenditoriale: dai pizzi alla ceramica, dal legno al ferro battuto, dal cuoio bulinato al vetro, dai gioielli alla biancheria, alla papeterie.

Il fulcro centrale dell’esposizione consente di apprezzare uno dei manufatti più raffinati, e allo stesso tempo poco noto al pubblico, che testimonia la migliore produzione creativa di Æmilia Ars.
Si tratta del magnifico camino in terracotta maiolicata noto come “Camino dei Fenicotteri” che orna una piccola sala della Rocchetta Mattei a Riola.

Oltre al pregio artistico, il camino costituisce un rilevante caso di studio. Per la prima volta il manufatto viene presentato in una riproduzione fotografica contemporanea affiancata allo splendido disegno preparatorio firmato dal decoratore-architetto e pittore Giulio Casanova, eseguito a penna e inchiostro, e rifinito in acquerello su carta incollata su cartone tra il 1898 e il 1900.

Il motivo dei fenicotteri scelto dal Casanova riecheggia il diffusissimo soggetto scultoreo paleocristiano, bizantino e altomedievale con volatili, soprattutto pavoni, simboli cristiani di resurrezione, raffigurati spesso in atto di abbeverarsi dalla coppa, a sua volta simbolo eucaristico legato all’immortalità dell’anima.

La mostra accoglie i visitatori con le misure organizzative predisposte per consentire di svolgere le visite in sicurezza e garantire la tutela del personale coinvolto in mansioni di front -office (tutte le informazioni al link http://www.museibologna.it/arteantica/documenti/102119).
Il Camino dei Fenicotteri. I disegni dei Casanova dall’Æmilia Ars alla Rocchetta Mattei
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com