Mostra Ieri e oggi Milano in fotografia. La città e l’elettricità - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 06/11/2017 Aggiornato il 06/11/2017

L'Archivio Storico fotografico AEM apre al pubblico eccezionalmente per tre giorni durante i quali è possibile visitare su prenotazione gli Archivi, prima della temporanea chiusura dei locali per ristrutturazione e ammirare il repertorio fotografico compreso negli oltre 180.000 documenti qui conservati. L'Archivio, dichiarato patrimonio di interesse storico-culturale dalla Soprintendenza archivistica per la Lombardia, illustra a partire dall'inizio del '900 fino ai giorni nostri, la nascita e lo sviluppo della azienda elettrica municipalizzata, i cambiamenti storico-economici e politici della città di Milano, le sue trasformazioni sociali e le evoluzioni della rete di centrali collocate nel territorio lombardo. L'Archivo presenta tre livelli di consultazione: la versione cartacea con album storici e lastre, positivi e negativi originali delle varie epoche, l'armadio automatico di consultazione Kardex, che raccoglie le immagini suddivise per tema, e la versione digitale del repertorio iconografico.

Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Prima di presentarsi alle mostre informarsi sulle modalità di ingresso in relazione all’emergenza Covid-19 e visitare il sito ufficiale dell’evento per avere conferma delle date e degli orari.
Regione: Lombardia
Luogo: Archivi Storici di Fondazione AEM, piazza Trento 13
Telefono: 02/77203935 info; 02/77203672 prenotazioni; Sito: www.fondazioneaem.it
Orari di apertura: 10-17
Costo: Ingresso su prenotazione (02/77203672
Ieri e oggi Milano in fotografia. La città e l’elettricità
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com