Mostra I De Agostini e la cartografia - Como

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 20/06/2022 Aggiornato il 20/06/2022
Dal al
Como (CO)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Lombardia
Luogo: Famiglia Comasca, via Bonanomi 5
Telefono: 031/271907
Orari di apertura: 9-12; 15-18. Domenica chiuso
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.famigliacomasca.net
Organizzatore: Associazione Italgeo
Note:
La Famiglia Comasca ospita nelle sue sale la mostra che celebra i 130 anni di storia della moderna cartografia italiana iniziata a Como e poi portata nel mondo.

La mostra è promossa dall’associazione Italgeo fondata da Giovanni De Agostini che rappresenta l’ultimo ramo della celebre famiglia che ha fatto la storia della geografia in Italia partendo da un piccolo laboratorio avviato a Como.
Ceduta l’azienda, Giovanni e Minori De Agostini hanno vestito i panni dei “custodi della memoria” con lo scopo di far conoscere l’opera della famiglia e mantenerne vivo il ricordo, ma anche con l’obiettivo di arrivare ad aprire un museo per conservare ed esporre il materiale prodotto in oltre un secolo di attività.

L’esposizione, in gemellaggio con la città Giapponese di Tokamachi, si compone di 20 tavole cartografiche geopittoriche in originale e offre al visitatore una panoramica unica sulla produzione cartografica della storica famiglia De Agostini, in particolare del fondatore dell’Istituto Geografico De Agostini Giovanni con l’Atlante dei Laghi Lombardi, del figlio Federico e del fratello Alberto Maria, quest’ultimo famoso per le sue esplorazioni della Patagonia e della Terra del Fuoco.

Esposte in mostra: la Carta del lago di Como del 1896, la Carta Stradale del 1906-1910, alcune Carte dei Laghi Lombardi del 1896-1904, la Cartografia Scolastica, le tavole della Provincia di Como dell’Enciclopedia Italgeo.

L’obiettivo della mostra è quello di far conoscere ai cittadini comaschi ma anche ai turisti il valore e la bellezza della tradizione cartografica italiana, aumentandone l’apprendimento e sensibilizzando affinchè si custodisca e si valorizzi sempre di più questo patrimonio artistico.
I De Agostini e la cartografia
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com