Mostra Henri Beaufour. Expression - Forte dei Marmi

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 22/01/2023 Aggiornato il 22/01/2023
Dal al
Forte dei Marmi (LU)
Regione: Toscana
Luogo: Fortino Leopoldo I, piazza G. Garibaldi 8A
Telefono: 0584/280292
Orari di apertura: 10-13 mercoledì; 10-13; 15-19 venerdì, sabato e domenica
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: https://www.visitforte.com/
Organizzatore: Comune di Forte dei Marmi
Note:
Con circa sessante opere, tra piccole e medie sculture in marmo, bronzo e ceramica, affiancate a lavori su carta, dipinti e una selezione di grafiche, Henri Beaufour presenta la sua personale al Forte Leopoldo I di Forte dei Marmi.

La mostra restituisce l’idea dell’incessante produzione dell’artista francese che, dopo gli studi negli Stati Uniti e in Europa, si stabilisce a Pietrasanta per rimanere vicino alla materia fondamentale della scultura: il marmo.

Conosciuto soprattutto per la sua produzione scultorea, la mostra consente di scoprire anche i suoi lavori pittorici e i disegni, attività così importante per uno scultore, e per Beaufour in particolare.
L’esposizione accosta la sua grande produzione di disegni, pitture e incisioni alle sculture generando un contrappunto visivo di grande intensità. Il lavoro dell’artista francese mette d’accordo, stilisticamente, sia il barocco che l’informale ma soprattutto l’espressionismo, inteso come capacità dell’autore di far emergere dalle forme la sua personalità.

Si delinea così una figura d’artista istintiva, capace di avere sempre una visione finale del lavoro ma anche di lasciarsi condurre da un continuo feedback con il lavoro stesso.
Per chi le osserva, le sue opere sono una scoperta continua che guidano il pubblico in un percorso visionario in cui la materia e le forme sono portate al loro limite estremo.

Esempio ne sono le sue teste di animali, che fanno parte del percorso espositivo, che richiamano gli animali fantastici dell’arte romanica e medievale, e i suoi ritratti in marmo di volti umani deformati dalla tensione, anch’essi in mostra, che paiono sul punto di esplodere a causa di incontenibili emozioni.

La mostra è curata da Valerio Dehò.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com