Mostra Graffiti Umbri. Mostra tematica diffusa - Vallo di Nera

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 25/05/2022 Aggiornato il 25/05/2022
Dal al
Vallo di Nera (PG)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte con le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Per modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) verificare sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le informazioni sono verificate prima della data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia, possono subire modifiche legate a eventuali nuove restrizioni di legge.

Regione: Umbria
Luogo: Loggia del chiostro di Santa Maria Assunta, via S. Maria 7
Telefono: 0743/616143
Orari di apertura: 10,30-20 sabato 4 e domenica 5 giugno. Gli altri giorni 10,30-18
Costo: Ingresso libero
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: www.mostragraffiti.it/il-progetto/
Organizzatore: Comune di Vallo di Nera
Note:
La mostra presenta una serie di testimonianze graffite devozionali, legate al passaggio dei pellegrini in Umbria.

L’Umbria nel tardo medioevo divenne il centro di una devozione culturale-religiosa, che interessò siti religiosi e laici in prossimità delle due antiche strade romane umbre di maggior transito, la via Flaminia e la via Amerina.
Dal XIII secolo nacque un forte impulso di pellegrinaggio, legato al culto per la tomba di san Francesco di Assisi e per i luoghi a lui più cari e successivamente per l’indulgenza della Porziuncola.

L’Umbria da regione di transito, divenne meta di pellegrinaggio, cui si giungeva da varie parti d’Europa percorrendo le vie più conosciute.
L’indagine delle testimonianze graffite (graffiti devozionali) permette oggi una mappatura dei luoghi di passaggio e una riscoperta di questi antichi itinerari.

Il monumentale paese di Vallo di Nera, castello incastonato tra le rocce e il fiume Nera, nel cuore della verde Valnerina, ospita lungo le strade del suo borgo, nei giorni di sabato 4 e domenica 5 giugno, la XVIII edizione della mostra mercato delle produzioni casearie artigianali di qualità e dei prodotti umbri, chiamata "Fior di Cacio".

In occasione dell’evento, ideato e organizzato dal Comune di Vallo di Nera, le cantine e le suggestive vie medievali del paese, immerso in un bellissimo scenario naturale, tra le cime del monte Coscerno e del monte Maggiore, si animeranno di banchi dei migliori formaggi artigianali umbri e non solo, vere opere d’autore, dando la possibilità a visitatori ed estimatori di conoscere la
tradizione pastorale di questi luoghi, Presidio Slow Food dal 2019.

Nel borgo di pietra circondato dai boschi e dalle montagne, i banchi dei formaggi si mescoleranno alle altre tipicità alimentari dell’Umbria, come la norcineria locale, i tartufi, lo zafferano, i legumi, i vini, le confetture ed alla tradizione manifatturiera artigianale.

A Fior di Cacio non mancheranno le attività all’aria aperta come il rafting lungo il fiume Nera; le escursioni lungo i sentieri di valle, mezza costa e montagna, che si inoltrano tra le tartufaie presenti nei boschi della zona; le passeggiate con gli asinelli; le iniziative per bambini; i concerti di musica popolare e gli artisti di strada che animeranno i vicoli del castello di Vallo di Nera.

La manifestazione sarà anche l’occasione per conoscere il ricco patrimonio culturale e naturalistico di Vallo di Nera e dei suoi dintorni, scoprendo le principali testimonianze storico-artistiche e architettoniche del paese, come la cerchia di mura medievali, gli scorci caratteristici, le loggette rampanti, le torri, le chiese romaniche di Santa Maria Assunta e di San Giovanni Battista, con gli affreschi del Tre e 300 e 400.

Per informazioni visitare il sito www.fiordicacio.com
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com