Mostra Gradazioni di luce. Geografie di sguardi tra storia e contemporaneità - Forlì

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 15/10/2019 Aggiornato il 15/10/2019
Dal al
Forlì (FO)
Regione: Emilia Romagna
Luogo: Fondazione Dino Zoli, viale Bologna 288
Telefono: 0543/755770; 0543/1917350
Orari di apertura: 9,30-12,30 da martedì a giovedì; 9,30-12,30 e 16,30-19,30 da venerdì a domenica. Lunedì chiuso
Costo: Ingresso libero
Note:
La mostra presenta le opere realizzate per l’occasione da Alessandra Baldoni, Luca Gilli, Cosmo Laera, Luca Marianaccio, Lucrezia Roda e Pio Tarantini, sei fotografi italiani che si sono fatti portavoce nel mondo della cultura, della storia e della ricchezza dei luoghi che caratterizzano il nostro paese.

Il percorso espositivo comprende anche numerosi pannelli esplicativi che illustrano i siti di interesse sotto il profilo storico-artistico e architettonico, ma anche attraverso gli interventi e i progetti realizzati dalla DZ Engineering.

Nel corso della mostra saranno organizzate tre conversazioni con gli artisti, in programma il sabato pomeriggio alle ore 18: 16 novembre 2019, conversazione con Cosmo Laera e Pio Tarantini; 14 dicembre 2019, conversazione con Alessandra Baldoni e Luca Gilli; 11 gennaio 2020, conversazione con Luca Marianaccio e Lucrezia Roda.

La mostra, promossa da DZ Engineering e Fondazione Dino Zoli, è curata da Gigliola Foschi e Nadia Stefanel.
Per informazioni: DZ Engineering (tel. 0543/1917350, www.dz-e.com) e Fondazione Dino Zoli (tel. 0543/755770, www.fondazionedinozoli.com).
Gradazioni di luce. Geografie di sguardi tra storia e contemporaneità
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com