Mostra Gli anni del Male 1978-1982. Quando la satira è diventata realtà - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 07/01/2020 Aggiornato il 07/01/2020
Dal al
Roma (RM)
Regione: Lazio
Luogo: WEGIL, largo Ascianghi 5, Trastevere
Telefono: 334/6841506
Orari di apertura: 10-19 tutti i giorni
Costo: 6 euro; ridotto 3 euro
Dove acquistare: www.wegil.it
Sito web: www.wegil.it
Organizzatore: Manafilm srl in collaborazione con LAZIOcrea S.p.a.
Note:
La mostra ripercorre i cinque anni di vita del più importante fenomeno della satira italiana del dopoguerra.
“Il Male” è stato la quintessenza del giornale cartaceo: coloratissimo, smontabile e rimontabile a seconda degli usi che venivano suggeriti ai lettori e ai giornalai (il più famoso era la metamorfosi in un altro giornale di cui veniva falsificata la testata).

Un giornale da esposizione, che i giornalai appendevano nelle edicole e che i lettori mettevano in mostra per far cadere gli amici nella trappola dell’evento falso architettato dalla redazione.

Il MALE è stato anche lo specchio di un’epoca straordinaria per l’Italia, un’epoca di grande creatività ma allo stesso tempo di eventi terribili che hanno segnato il lavoro satirico del giornale: gli Anni di piombo tra le BR e l’omicidio Moro, il terrorismo nero, gli attentati, gli omicidi di stato, il delitto Pecorelli, la mafia, Andreotti, Sindona, Ambrosoli e la P2.

Il percorso della mostra, curata da Angelo Pasquini, Mario Canale, Giovanna Caronia, Carlo Zaccagnini e Vincino Gallo, termina con una riproduzione della redazione che fa rivivere l’atmosfera viva del giornale, come se un’animata riunione fosse da poco terminata, tra macchine da scrivere, fogli accartocciati, pennarelli, portacenere colmi e pezzi di pizza, e l’ultimo a uscire avesse appena spento la luce.

L’esposizione è promossa dalla Regione Lazio e organizzata da Manafilm srl in collaborazione con LAZIOcrea.
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com