Mostra Gli Animali nell’Arte dal Rinascimento a Ceruti - Brescia

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 02/12/2018 Aggiornato il 02/12/2018
Dal al
Brescia (BS)
Regione: Lombardia
Luogo: Palazzo Martinengo, via dei Musei 30
Telefono: 327/3339846
Orari di apertura: 9-17,30; sabato e domenica 10-20
Costo: 12 euro; ridotto 10 euro
Note:
Ottanta capolavori documentano come la rappresentazione degli animali ha trovato ampia diffusione nell'arte tra XVI e XVIII secolo. La mostra, curata da Davide Dotti, consenteal visitatore di comprendere come l'animale abbia da sempre avuto un ruolo fondamentale nella grande pittura antica. Infatti, i più grandi maestri del Rinascimento, del Barocco e dell’Età dei Lumi, da Raffaello a Caravaggio, da Guercino a Tiepolo fino a Ceruti, hanno spesso dipinto animali sia in rappresentazioni autonome che in compagnia dell’uomo, soprattutto in occasione di commissioni ufficiali da parte di nobili e aristocratici. Il percorso espositivo è suddiviso in dieci sezioni che raccontano la presenza dell'animale nella pittura a soggetto sacro e mitologico, mettendo in evidenza le simbologie e i significati ad esso connessi, per poi addentrarsi in sale tematiche dedicate a cani, gatti, uccelli, pesci, rettili e animali della fattoria, spesso raffigurati in compagnia dell'uomo. Nell'ultima stanza, invece, sono protagonisti gli animali esotici, come scimmie, pappagalli, dromedari, leoni, tigri, elefanti, struzzi, e fantastici, figli cioè della fervida vena creativa degli artisti. Tra le opere di Guercino, Ceruti, Bachiacca, Grechetto, Campi, Cavalier d'Arpino, Giordano e Duranti che giungono a Brescia da musei, pinacoteche e collezioni private italiane ed estere, sono da segnalare quattro capolavori del Pitocchetto che per la prima volta sono esposti in una mostra pubblica. La mostra è organizzata dall’Associazione Amici di Palazzo Martinengo, col patrocinio della Provincia di Brescia e del Comune di Brescia, in partnership con WWF Italy,
Gli Animali nell’Arte dal Rinascimento a Ceruti
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l'esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.