Mostra Giuseppe Bossi e Raffaello al Castello Sforzesco di Milano - Milano

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 12/02/2021 Aggiornato il 12/02/2021
Dal al
Milano (MI)
ATTENZIONE
Le mostre nelle Regioni che si trovino in zona gialla possono essere aperte con modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ), che è bene verificare direttamente con gli organizzatori, prima di recarsi sul posto.
Regione: Lombardia
Luogo: Cortile delle Armi, Sale dell'Antico Ospedale Spagnolo, Castello Sforzesco, piazza Castello
Telefono: 02/88463700
Orari di apertura: 10-17,30 da martedì a venerdì. Sabato, domenica e lunedì chiuso. Prenotazione consigliata
Costo: Ingresso libero. Prenotazione consigliata
Dove acquistare: 0 - ingresso libero
Sito web: https://www.milanocastello.it
Organizzatore: Castello Sforzesco in collaborazione con il Museo del Louvre
Note:
In occasione delle celebrazioni del cinquecentenario della morte di Raffaello Sanzio, il Castello Sforzesco rende omaggio con questa mostra a uno degli artefici del Rinascimento attraverso l'opera grafica e il collezionismo di Giuseppe Bossi (1777-1815).

Collezionista, disegnatore e pittore, Bossi, che ricoprì il ruolo di Segretario dell'Accademia di Brera, fu animato da una profonda passione di raccoglitore e contribuì in maniera decisiva a alimentare il mito del genio urbinate nella cultura lombarda, mediante la divulgazione del linguaggio e delle invenzioni del maestro.

La prestigiosa raccolta di Bossi, in parte confluita nelle collezioni civiche milanesi, permette ancora oggi non solo di constatare la fama sconfinata di cui godette Raffaello nel tempo, attraverso differenti tipologie di manufatti artistici e di epoche comprese tra il XVI e il XIX secolo, ma anche di ammirare quell’ideale di bellezza rinascimentale tanto caro all’estetica imperante tra la seconda metà del Settecento e l’età napoleonica.

Il progetto espositivo ed editoriale che prende avvio dalle collezioni del Castello Sforzesco, da una parte celebra il divin pittore e dall’altra racconta la figura di un artista e intellettuale che ancora offre spunti di grande novità.

A partire da un prezioso nucleo di opere, la mostra si propone di portare all’attenzione del visitatore un particolare aspetto della fortuna di Raffaello a Milano tra la fine del Settecento e il principio dell’Ottocento: la ricezione attraverso l’arte, il gusto collezionistico e gli scritti di una personalità di spicco in quell’epoca.

La mostra è a cura di Claudio Salsi con la collaborazione di Alessia Alberti, Giovanna Mori e Francesca Tasso.

Tra opere su carta e maioliche, l'esposizione, allestita nelle Sale dell'Antico Ospedale Spagnolo, è accessibile al pubblico con ingresso gratuito e prenotazione consigliata.

È possibile visitare anche virtualmente la mostra, cliccando su virtual tour e leggendo gli approfondimenti sui social network facebook e instagram.
Per il virtual tour: https://live.living3d.it/castellosforzesco/
Giuseppe Bossi e Raffaello al Castello Sforzesco di Milano
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com