Mostra Giovanni Boldini - Roma

Manuela Vaccarone
A cura di Manuela Vaccarone
Pubblicato il 07/03/2017 Aggiornato il 07/03/2017

Si presenta come una delle più ricche esposizioni antologiche degli ultimi decenni la mostra dedicata a Giovanni Boldini (Ferrara 1842-Parigi 1931) che presenta 150 opere dell'artista ferrarese e dei più importanti artisti del suo tempo. Il fascino femminile, gli abiti sontuosi e fruscianti, la Belle Époque, i salotti: è il mondo di Giovanni Boldini, che più di ogni altro ha saputo restituire le atmosfere rarefatte di un’epoca straordinaria. Le tele provengono dai principali musei internazionali quali il Musée d’Orsay di Parigi, l’Alte Nationalgalerie di Berlino, il Musée des Beaux-Arts di Marsiglia, gli Uffizi di Firenze, il Museo Giovanni Boldini di Ferrara e da prestigiose collezioni private. In tutto sono stati coordinati sessanta diversi prestatori nel corso dei quattro anni di lavoro che sono stati necessari per preparare la mostra, curata da Tiziano Panconi con la collaborazione di Sergio Gaddi. Tra i dipinti celebri di Boldini si ritrovano "Signora che legge" del 1875, "Ritratto di signora in bianco" del 1889, "Donna Franca Florio", realizzato tra il 1901 e il 1924, che ritrae la moglie di Ignazio Florio, erede di una delle più importanti famiglie imprenditoriali siciliane.  In mostra anche 30 opere di artisti contemporanei a Boldini, quali Cristiano Banti, Vittorio Matteo Corcos, Giuseppe De Nittis, Antonio de La Gandara, Paul-César Helleu, Telemaco Signorini, James Tissot, Ettore Tito, Federigo Zandomeneghi. Sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) e della Regione Lazio, la grande retrospettiva è organizzata e prodotta dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con l’Assessorato alla Crescita culturale-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale.

Dal al
Roma (RM)
ATTENZIONE
Le mostre sono aperte secondo le modalità previste dalla legge vigente in materia anticovid. Possono inoltre esservi modalità di accesso specifiche (obbligo di prenotazione, orari modificati, contingentamento ingressi, dispositivi di protezione... ) da verificare direttamente sul sito degli organizzatori, prima di recarsi sul posto.

Le notizie pubblicate sono verificate fino alla data di pubblicazione. Successivamente, in relazione alla pandemia e al peggioramento della situazione contingente, possono subire modifiche legate a nuove restrizioni richieste per legge, anche a livello locale e regionale.

Regione: Lazio
Luogo: Complesso del Vittoriano, Ala Brasini, via di San Pietro in Carcere
Telefono: 06/8715111; Sito: www.ilvittoriano.com
Orari di apertura: 9,30-19,30; venerdì e sabato 9,30-22; domenica 9,30-20,30
Costo: 14 euro; ridotto 12 euro
Giovanni Boldini
AVVERTENZA: la Redazione non assume alcuna responsabilità, e pertanto non potrà essere ritenuta responsabile, per eventuali errori di indicazione delle date dei vari eventi che sono da considerare puramente indicative. Invitiamo i lettori a verificare l’esattezza delle date e degli orari di svolgimento delle varie manifestazioni, contattando preventivamente gli organizzatori ai numeri di telefono corrispondenti o visitando il sito web corrispondente.
Per segnalare una mostra scrivere a eventi@cosedicasa.com